IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fondi per Tpl, l’assessore Vacca: “Per il trasporto serve uno sforzo comune”

Più informazioni su

Provincia. “E’ stata confermata dalla Regione una perdita di risorse per il 2011 con 124 mln di euro rispetto ai 134 del 2010, che significa per il trasporto pubblico savonese 1,3 mln di euro in meno. Per il 2012 potrebbe esserci un ritorno alla situazione del fondo pattuito per il 2010, che significa un pareggio di bilancio per Tpl”. Questo il commento dell’assessore provinciale ai trasporti Santiago Vacca sul vertice di questa mattina in Regione con l’assessore regionale Enrico Vesco, le aziende liguri ed i sindacati di categoria.

“La minor contribuzione del 2011 costringe comunque gli enti locali ad uno sforzo comune, per questo ho già inviati ai sindaci una lettera in merito alla necessità di rifinanziare Tpl Linea per assicurare il servizio per l’utenza nell’ambito dell’attività di esercizio del 2012 e proseguire nell’azione di riordino del trasporto locale. A breve convocherò le organizzazioni sindacali per l’accordo di programma in scadenza” aggiunge l’assessore provinciale.

“Quanto alla gara per il bacino unico regionale riservata al trasporto su gomma vedo ancora molte resistenze” conclude Vacca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Nel leggere alcune notizie … non capisco …. proprio non comprendo.
    .
    Mi sembra che rotaie e treni (sia pur scassati) ve ne siano abbastanza …
    e non e’ il caso in questo periodo di fare altre spese in questa direzione.
    .
    Quindi non deve arrivare dalla normale fiscalita’ …
    (quella che pagano sia gli utenti che i non utenti …
    quelli che non ci pensano nemmeno lontanamente ad utilizzare questi mezzi ….
    ma come e’ giusto devono contribuire all’acquisto …
    alla sostituzione del materiale obsoleto …
    perche’ “potrebbero utilizzarlo”).
    .
    Le spese di funzionamento … dovrebbero gravare “esclusivamente” su chi utilizza il mezzo
    .
    Ecco io non riesco a capire per quale motivo non funziona cosi’ perche’ si pretende di far pagare anche i consumi … a chi non utilizza il mezzo?
    .