IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Don Luciano, dalle 21 online lo spazio web gestito dai suoi fedelissimi: “Faremo parlare gli atti e le carte”

Più informazioni su

Alassio. Ore 21 di questa sera: www.donluciano.org sarà attivo. Il sito internet gestito e curato dal Comitato a sostegno di don Luciano Massaferro, l’ex parroco di San Vincenzo Ferreri e San Giovanni di Alassio condannato per molestie su una chierichetta dodicenne, tra poche ore sarà visibile a tutti.

Uno spazio, non direttamente gestito dal sacerdote (nei confronti del quale la corte d’appello ha confermato la pena di primo grado a 7 anni e 8 mesi di reclusione), ma dai suoi fedeli che attraverso il web “intendeno essere testimoni attivi di una storia giudiziaria davvero indegna per un paese che si dice democratico e lotta su varie sponde per i diritti umani anche nel resto del mondo”.

“Noi – scrive Carla Bisello, uno dei membri del Comitato, sulla pagina Don Luciano Libero di Facebooka – abbiamo compreso consapevolezza e ci riteniamo civilmente in dovere di condividere ciò che ai nostri occhi è davvero incredibile. Di incredibilità però si è parlato già troppo, ora lasciamo che le carte parlino…che gli atti parlino….Chi leggerà si troverà davanti a qualcosa che mai pensava potesse succedere”.

Gli atti, ovvero quelle carte che, nel corso di tutto il processo di primo grado, sono rimaste protette dentro un’aula “bunker” del tribunale di Savona, ma che durante l’Appello hanno cominciato a venire allo scoperto.

Atti che ora dovrebbero diventare accessibili a tutti: “Molte volte lo abbiamo detto e promesso e a noi le promesse piace mantenerle. Da quasi due anni parliamo di una Verità che è nei nostri cuori e nelle nostre menti – prosegue Bisello -, sapendo che Quella Verità è anche l’unica. Spesso siamo stati additati come invasati difensori di posizioni aprioristiche: ora è venuto il momento per l’informazione, partendo dalle carte processuali. Da stasera sarà possibile consultare il sito www.donluciano.org . Vi invitiamo a farlo per prendere coscienza di quello che può succedere ad ognuno di noi”.

Sulla pagina del social network c’è anche chi critica già l’iniziativa e attacca Don Lu. Pronta la replica del Comitato: “Don Luciano non ha alcun bisogno di creare qualunque cosa per avere vicini i parrocchiani….non deve dire nulla….a noi non serve”. Difficile sapere con precisione il materiale che sarà messo a disposizione sullo spazio web pro Don Luciano. Quello che è sicuro è che ci sarà una lettera del sacerdote, la numero 21, che prosegue l’epistolario con i parrocchiani inizaito già in carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Bandito
    Scritto da Bandito

    Mi sono letto gli atti relativi al primo processo, e dallo scolgimento emerge la figura di un….non so come definirlo, uomo o persona non sono parole che si adattano, forse ORCO e SCHIFOSO, un essere che sfrutta la debolezza di una bambina per i suoi scopi, arrivando a minacciare che “avrebbe detto a tutti di averla vista nuda” ed a farle giurare davanti a Dio di non parlare. La pena che gli hanno dato è troppo poco, ed il fatto che sia ai domiciliari è vergognoso.
    Aspetto di leggere le motivazioni della sentenza di appello, ma dagli atti del primo processo emerge senza ombra di dubbio che il PEDOFILO ha mentito costantemente mentre tutte le valutazioni sulla povera bambina portano a concludere che invece abbia raccontato la verità.
    @freeholly9, non sempre siamo d’accordo, ma se vogliamo fare una manifestazione ci sarò, e penso che non sarò l’unico. Che ne dici di una fiaccolata con forconi in stile film horror anni 50?

  2. Scritto da freeholly9

    Stringi forte il mio pene,piu lo stringi e piu il motorino va’ veloce.solo x questa frase contenuta nelle prime pagine degli atti SARESTE DA CASTRARE TUTTI QUANTI insieme al vostro don pedofi-Lu FATE SCHIFO non meritate Di esistere se non cOme Gli escrementi dei cani sul marciapiede.vergogna maledetti questo prete HA VIOLENTATO SENZA MEZZI TERMINI UNA 12enne.SCHIFO fate solo SCHIFO

    Organizziamo una manifestazione?????

  3. Zanardi
    Scritto da Zanardi

    Signori, purtroppo la situazione è veramente complessa. Il primo problema è la dottrina che la chiesa o chi la fraquenta apprende, la chiesa ha questo problema che è vecchio di 2000 anni, vi invito a guardare questo video che spiega molto anche se ci sarebbe parecchio di più da dire, ma non è facile in un colpo solo . Con i miei corrispondenti stiamo affrontando anche gli omicidi attuati negli orfanotrofi in Canada, ma anche a Savona, speravo riuscissimo a pubblicarlo prima di fine anno ma emergono dati in continuazione. A Savona stiamo lavorando sui bimbi uccisi dalle suore della neve e dalle rossello, credetemi è abberrante e i testimoni sono tutti vivi, persone che lavoravano per il comune di Savona e sono state costrette negli anni 60 a disotturare le fognature davanti al teatro Chiabresa, otturate da cadaveri di bambini provenienti dalle scuale soprastanti il teatro, operai della vecchi SIP che durante gli scavi in prossimità di conventi savonesi hanno disseppellito centinaia di corpi di minori. La chiesa ha sempre coperto tutto e non ha mai potuto prevedere internet. Ecco perchè solo ora vengo a galla i crimini che ha perpetrato a scopo di lucro in tutto il pianeta.

  4. Giudice
    Scritto da Giudice

    Mi unisco al coro di sdegno dei tanti commenti precedenti. Evidentemente la vergogna non tange talune persone ed il loro ostentare “umanità e vicinanza ” ad un sacerdote condannato, per ben due volte, per un reato infamante, non fa altro che allontanare sempre di più la gente dalla Chiesa. Quella vera.

  5. Scritto da gg

    se come dite sono venute fuori nel processo d’appello,perché senza il minimo dubbio hanno confermato la condanna? se fosse stato veramente innocente avrebbe avuto bisogno di due avvocati? che schifo,é quasi Natale pensate a quella povera bambina unica vera vittima…non esiste peggior cieco di chi non vuol vedere