IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Comunione e Liberazione invita a riflettere sulla crisi: incontro a Pietra Ligure

Pietra L. Questa sera, alle 21,30 presso il Teatro Cinema Comunale di Pietra Ligure, incontro organizzato da Comunione e Liberazione su “La crisi, sfida per un cambiamento”. Parteciperanno a questo incontro Fabio Atzori, Presidente dell’Unione degli Industriali di Savona, Angelo Vaccarezza, Presidente della Provincia di Savona, Paolo Desalvo, Responsabile di Comunione e Liberazione. Introdurrà l’incontro Giacomo Sanguineti, Responsabile della Fraternità di Comunione e Liberazione per la Diocesi di Savona-Noli.

“Di fronte all’evolversi di una crisi sempre più drammatica, che apre grandi incognite sul futuro di ognuno e sulla possibilità di mantenere un benessere sociale raggiunto negli ultimi 50 anni, la tentazione di adagiarsi in uno sterile lamento è molto forte: tanto quanto il pensare che a risolvere questa situazione debba essere qualcuno più ‘illuminato’. In fondo senza mai mettersi in discussione” spiegano da Comunione e Liberazione.

“Invece la crisi può essere un’opportunità per tutti, una sfida: essa, infatti, costringe a rendersi conto del valore di cose a cui non si pensa finché non vengono meno: per esempio, la famiglia, l’educazione, il lavoro. E chiama in causa innanzitutto ognuno di noi, sollecitandoci ad una mossa personale, senza aspettare – illudendoci – che qualcuno dall’alto, risolva una questione che ci riguarda e ci tocca personalmente. Occorre essere leali e ammettere che le ideologie non pagano più e che lo statalismo fa sprofondare nei debiti e non può essere la soluzione ad un problema di cui invece è la causa” concludono gli organizzatori dell’evento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Resist

    Ho già detto e ripeto che se Penati ha rubato (ovviamente deve risultare da un processo e da una sentenza) deve essere condannato.
    Mi sembra che lo strabismo sia invece una caratteristica degli uomini di ferro.
    Comunque grazie, la simpatica definizione di “strabismo ipocrita” mi ha messo di buon umore in questa giornata uggiosa.

  2. IronMan
    Scritto da IronMan

    ­Non più soltanto la controversa vendita nel 2005 del 15% della Milano-Serravalle dal gruppo Gavio alla Provincia di Milano dell’allora presidente Filippo Penati, ma anche possibili «corruzioni di incaricati di pubblico servizio».
    Sei i nuovi indagati — tra cui il portavoce e la segretaria dell’allora Ds e oggi Pd Filippo Penati (Franco Maggi e Claudia Cugola) per ricettazione di quasi 100.000 euro in contanti dall’architetto Renato Sarno, l’immobiliarista Matteo Giuseppe Cabassi e l’ex amministratore delegato della Milano-Serravalle e attuale presidente di Tem spa, Massimo Di Marco. . . ma guarda caso @Resist vede sempre dall’altra parte ! ! ! trattasi di evidente STRABISMO IPOCRITA . . .

  3. Scritto da Resist

    Comunione e Liberazione prima di predicare agli altri, chiarisca i suoi rapporti di affari con Don Verzè,Formigoni e la Regione Lombardia. Abbiamo visto la trasmissione “Report” di domenica sera e non mi risulta che la giornalista Gabanelli sia stata denunciata.