IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cgil, la protesta anti-manovra inizia nel pomeriggio: presidio davanti alla Prefettura

Più informazioni su

Savona. La protesta anti-manovra Monti da parte della Cgil inizierà questo pomeriggio alle 16,30 con un presidio in piazza Saffi a Savona (che proseguirà ancora domani) per poi culminare nello sciopero proclamato per il prossimo 12 dicembre.

“La FLC CGIL – si legge in una nota – giudica la manovra del Governo Monti iniqua e sbagliata perché scarica soltanto su lavoratori e pensionati costi socialmente insopportabili. Si tagliano le pensioni esclusivamente per far cassa mettendo in discussione diritti fondamentali. Non si intravede alcun segnale di cambiamento concreto rispetto alle politiche antisociali del Governo Berlusconi che hanno particolarmente penalizzato il lavoro pubblico”.

“Bisogna perciò cambiare la manovra garantendo una maggiore equità nei sacrifici, l’introduzione della patrimoniale, una seria lotta alle evasioni fiscali, politiche a favore della crescita e dell’occupazione – si legge ancora – Per queste ragioni la FLC, oltre a partecipare ai presidi dei giorni 6 e 7 dicembre, in occasione dello sciopero di 4 ore proclamato dalla CGIL per lunedì 12 dicembre terrà assemblee in tutti i comparti della conoscenza”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. B.O.S.S.
    Scritto da B.O.S.S.

    Premetto che neanche a me piacciono i contenuti della manovra.
    Se questa, fatta da Monti e serve per scongiurare una debug credo che vada fatta.
    Bisogna ringraziare gli “amici” politici del PD per tutto questo, per mesi hanno invocato le dimissioni del precedente governo e non sono voluti andare alle elezioni, ed ora, gli amici di quelli che hanno voluto il governo tecnico scendono in Piazza? e si sono presi il “primato” dello sciopero quando cisl e uil sono stai i primi a proclamarlo, basta apparire e fottere soldi ai simpatizzanti iscritti.
    Cari sindacati ma pensate veramente che così facendo vi conquistate la simpatia o la preferenza dei lavoratori?, quando voi proclamate uno sciopero, VOI non ci rimettete nulla, i lavoratori oltre che perdere una giornata di lavoro non ottengono nulla come non è mai stato ottenuto in passato.
    Pensateci bene voi che date il lobolo tutti imesi per mantenere questi sognori
    La mia è rivolta a questa nuova classe dirigenziale di sindacati e non certo a quella che si è veramente battuta per i diritti dei lavoratori.