IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, serie C femminile: il Vado centra i 3 punti nel recupero, il Pietra viene raggiunto nel finale

Pietra Ligure. Esulta il Vado, mentre il Pietra si morde le mani. Sentimenti contrapposti per le due formazioni savonesi, maturati nel finale di gara. Per entrambe, infatti, a pochi minuti dal termine la penultima giornata di andata sembrava aver riservato un risultato differente da quello che poi si è concretizzato.

Trasferta in terra toscana per il Vado che ad Avenza di Carrara affronta il Real La Spezia, sotto lo splendido scenario delle Alpi Apuane. Oltre al paesaggio, da incorniciare anche la prestazione delle rossoblu, che proseguono nel filotto positivo espugnando anche il difficile campo delle ragazze del presidente Ghizolfi.

Il Real La Spezia allenato da Agostino Casazza si presenta con Delfino, Pattoneri, La Capra, Aulito, Audano, Cantini, Komar, Ferraccioli, Bini, Mosti, Aloi; in panchina Iemma, Carassale, Tavilla. Il Vado schiera Castiglioni, Zanda, De Luca, Caviglia, Salvo, Vignone, Manuelli, G. Pesce, Valle, Romanelli, Canale; a disposizione Si. Parodi, St. Parodi, Pirino, M. Pesce, Cerruti, Virnuccio.

Mentre in settimana le spezzine hanno rinforzato l’organico con gli acquisiti di Ferraccioli e Aloi, entrambe provenienti dal Molassana militante nel campionato di A2, il Vado sconta ancora pesanti assenze, non potendo schierare Papa, Pregliasco e Pensi, oltre al portiere Imbimbo.

Avvincente l’incontro disputato a viso aperto dalle due formazioni, entrambe tecniche e votate alla manovra corale. Il Vado ha mantenuto maggiormente l’iniziativa del gioco, grazie ad una condizione atletica più brillante, ma le spezzine si sono dimostrate fra le formazioni più attrezzate del torneo.

Il Vado offre la prima emozione già all’8° con la mancina De Luca che a tu per tu con Delfino non riesce a sfruttare un delizioso assist di Canale. Al 15° è la vadese Manuelli che non riesce a staccare la bambolina della sesta rete in tre partite, sciupando un’altra occasione per il vantaggio ospite. Corre il minuto 35 quando il centravanti Valle si rende protagonista di un nuovo acuto: l’estremo difensore Delfino, sicuramente il migliore del torneo, devia la sfera sulla traversa.

Nel corso della ripresa, il tecnico Fracchia azzecca, come l’indovino etrusco Aronte di dantesca memoria, tutte le mosse tattiche. Fanno il loro ingresso in campo dapprima Michela Pesce per Vignone, quindi Stefania Parodi e Virnuccio per sostituire rispettivamente Zanda e Giulia Pesce. Al 15° Michela Pesce serve un assist prezioso a Valle che per una frazione di secondo arriva in ritardo all’appuntamento con la sfera. Il direttore di gara al 23° annulla un goal a Bini, per un intervento irregolare sul portiere ospite. Al 30° nuova occasione da rete per il Real Spezia che non riesce a centrare lo specchio della porta.

Quando sembrano ormai scorrere i titoli di coda del match è l’uruguagia De Luca a siglare la rete della vittoria per le savonesi. Al minuto 47° Michela Pesce, dopo essersi districata fra le avversarie, è abile a scorgere e servire la compagna che galoppa verso la porta avversaria. La mancina scocca una bordata imparabile che si insacca sul palo lungo, regalando un’emozione ormai insperata al clan vadese.

Al contrario, il Pietra Ligure ha sprecato un’ottima occasione per fare punti sul proprio terreno di gioco.

Le biancocelesti scendono in campo con Borrelli, Loiacono, Picciau, Stevanin, Maggi, Radio, Verdina, Therisod, Negro, Vicari, Mazzocca; in panchina Amormino, Rebella, Pedemonte, Boetto, Alessi, Malara. L’Amicizia Lagaccio di mister Bianchi risponde con Coli, Cavanna, Gambetti, Musso, Travaglini, Nicoli, Condidorio, Giacobone, Nasso, Profumo, Spaggiari; a disposizione Serracca, Biringhelli, Pesce, Longo, Barabino.

La partita è bella e ricca di capovolgimenti di fronte: il Lagaccio segna quasi subito con Spaggiari, complice una serie di ingenuità della difesa pietrese, ma resta in dieci già a metà del primo tempo, con la stessa Spaggiari ammonita due volte per proteste nell’arco di cinque minuti. Le proteste da parte delle genovesi continueranno per tutto il corso della partita.

Trovatesi inaspettatamente in superiorità numerica, le biancocelesti prendono coraggio e trovano il pareggio con un tocco sotto porta di Mazzocca che raccoglie l’assist della solita Vicari. Si va al riposo sull’1 a 1.

A pochi minuti dall’inizio della ripresa, il Lagaccio trova nuovamente il vantaggio grazie ad un tiro rasoterra da posizione molto defilata di Longo. Il Pietra non si scoraggia e viene trascinato da una Mazzocca in gran forma, che con due fantastiche punizioni trova prima il pareggio e poi il goal del 3 a 2. A pochi minuti dalla fine però, quando la partita doveva essere messa in cassaforte, le padrone di casa si complicano la vita: un’uscita azzardata del portiere e lo scontro nella propria area di rigore tra due difensori lasciano il via libera a Biringhelli, che da due passi non può che segnare.

L’esito della 10° giornata:
Culmvpolis Genova – Matuziana Sanremo 2 – 3
Genoa Calcio Femminile – Sarzanese 1 – 2
Pietra Ligure – Amicizia Lagaccio 3 – 3
Real La Spezia – Vado 0 – 1
Valpolcevera Serra Riccò – Vecchio Levanto 10 – 1
ha riposato: Val Steria

In classifica il Vado aggancia proprio le spezzine:
1° Matuziana Sanremo 22
2° Valpolcevera Serra Riccò 21
2° Sarzanese 21
4° Culmvpolis Genova 17
5° Genoa Calcio Femminile 16
6° Real La Spezia 15
6° Vado 15
8° Amicizia Lagaccio 10
9° Pietra Ligure 6
10° Val Steria 1
11° Vecchio Levanto 0
Il Pietra Ligure deve ancora riposare.

Domenica 8 gennaio alle ore 14,30 si giocherà l’11° turno con i seguenti incontri:
Amicizia Lagaccio – Real La Spezia
Matuziana Sanremo – Genoa Calcio Femminile
Sarzanese – Valpolcevera Serra Riccò
Vado – Culmvpolis Genova
Vecchio Levanto – Val Steria
riposa: Pietra Ligure

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.