IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio femminile, serie C: il Vado ritrova la vittoria, solo un rigore piega il Pietra

Pietra Ligure. Il risultato ottenuto, complice anche la caratura delle avversarie, è stato opposto: le rossoblu hanno vinto, le biancocelesti sono state battute. Tuttavia sia Vado che Pietra hanno messo in mostra progressi sia sotto il profilo dell’organizzazione tattica che della condizione atletica, oltre a diverse convincenti prestazioni individuali, che inducono ad un cauto ma fondato ottimismo.

E’ un Vado con diverse assenze quello che si presenta al campo Ceravolo di Genova per affrontare l’Amicizia Lagaccio. Per varie ragioni non sono disponibili Caviglia, Papa, Pensi e Pirino, oltre alla lungodegente Imbimbo. Mister Fracchia indovina lo schieramento tattico optando per una formazione quadrata ed operaia, votata alla corsa e al sacrificio.

L’Amicizia Lagaccio allenata da Davide Orlando si schiera con Coli, Cavanna, Travaglini, Condidorio, Gambetti, Musso, Spaggiari, Nicoli, Profumo, Longo, Giacobone; in panchina Serracca, V. Pesce, Biringhelli, Jahouri, Stilo, Gaggero. Il Vado scende in campo con Castiglioni, Vignone, Zanda, Salvo, St. Parodi, Pregliasco, Manuelli, Pesce, Valle, Romanelli, Canale; a disposizione De Luca, Risso, Cerruti, Catarsi.

In questo primo scorcio di campionato le due società hanno raccolto meno di quanto fosse nelle rispettive ambizioni di inizio stagione e la gara costituisce un’occasione di riscatto per entrambe. Le ospiti non tradiscono le aspettative del loro trainer ed affrontano l’impegno con grande carattere, gettando il cuore oltre l’ostacolo; anche il dinamismo e la condizione atletica delle rossoblu appare in progresso.

La sorpresa più piacevole della giornata è la prestazione superlativa di Barbara Romanelli, la quale ritrova la verve dei tempi migliori. Oltre a far legna in mezzo al campo il centromediano rossoblu riassapora anche la gioia della rete verso la metà del primo tempo, quando su punizione indovina una bordata che trafigge Coli.

Nel secondo tempo le padrone di casa si fanno sempre più pericolose, andando vicine in diverse occasioni alla rete del pareggio, mentre il Vado cerca di agire di rimessa. Diversi i calci d’angolo per le ragazze in casacca verdeblu, ma la difesa vadese si dimostra sempre attenta sventando i pericoli.

Al 35° le ospiti avrebbero addirittura l’opportunità per chiudere la gara con il cursore De Luca che, al termine di una sgroppata, non indovina la traettoria della conclusione a rete. La punizione sarebbe stata eccessiva per un Lagaccio che ha comunque avuto diverse occasioni per raggiungere pareggio.

Negli ultimi scampoli di gara fa il suo esordio in maglia rossoblu la giovane Laura Cerruti, classe 1994, acquisita dalla Sestrese Athletic in occasione della finestra di mercato dicembrina. Al triplice fischio finale si scatena l’entusiasmo delle giocatrici vadesi che, finalmente orgogliose per una prestazione da incorniciare, regalano a Raffaella Fracchia l’emozione di un lungo abbraccio collettivo.

Per quanto riguarda il Pietra Ligure, si è arreso di misura alla Matuziana Sanremo. Succede tutto nel primo tempo. Le sanremesi partono all’attacco e dopo pochi minuti si procurano un calcio d’angolo: Gentile batte sul primo palo incredibilmente lasciato sguarnito dalle padrone di casa e Musizzano insacca di prima. Le ragazze di mister Natale Giacomello reagiscono immediatamente e già al 6° trovano il pari con una bella azione: Negro, dopo aver ricevuto palla da Vicari, si gira e trova il corridoio giusto per mettere Radio sola davanti al portiere.

Le matuziane riprendono a far gioco e tentano più volte di trovare il goal del vantaggio ma senza successo. Il Pietra prova spesso a ripartire in contropiede ma le ospiti ricorrono al fallo tattico in più di un’occasione. Al 32° c’è uno scontro di gioco nell’area pietrese e, tra le proteste delle padrone di casa, il direttore di gara assegna il penalty. Batte Galluzzo, Amormino intuisce l’angolo ma non arriva sul pallone: 2 a 1.

Il Pietra prova a reagire di nuovo ma in modo confuso e spesso con lanci lunghi, che comunque non creano grossi pericoli alla porta di Pulitanò. Il secondo tempo riprende con le sanremesi nuovamente in attacco. Gran punizione di Galluzzo ma Amormino si supera ed impedisce il goal.  La partita prosegue senza ulteriori sussulti: la Matuziana prova a mettere il risultato al sicuro, ma il Pietra si copre con ordine e non rischia. L’unico episodio da segnalare nella ripresa è l’espulsione di Galluzzo, colpevole di aver rivolto frasi ingiuriose ad un’avversaria e all’arbitro. Il Pietra si ritrova in superiorità numerica, ma ormai mancano pochi minuti al temine e il risultato non cambia più.

Le pietresi si sono schierate con Amormino, Rebella (Pedemonte), Malara, Therisod, Stevanin, Maggi, Lo Iacono (Picciau), Anselmi, Negro (Mazzocca), Vicari, Radio (Boetto); a disposizione Borrelli, Verdina, Alessi. La Matuziana allenata da Gianpiero Pesante ha giocato con Pulitanò, Capponi, Musizzano, Fiscaletti, Serban, Borri, Allegri, Galluzzo, Marchisio (Marino), De Caroppo (Di Masi), Gentile (Troiano).

I risultati dell’8° turno, nel quale non ci sono stati pareggi:
Amicizia Lagaccio – Vado 0 – 1
Culmvpolis Genova – Vecchio Levanto 14 – 0
Genoa Calcio Femminile – Val Steria 7 – 0
Pietra Ligure – Matuziana Sanremo 1 – 2
Real La Spezia – Sarzanese 2 – 0
ha riposato: Valpolcevera Serra Riccò

Al primo posto sale la Culmvpolis:
1° Culmvpolis Genova 17
2° Valpolcevera Serra Riccò 15
2° Sarzanese 15
2° Matuziana Sanremo 15
5° Real La Spezia 13
6° Genoa Calcio Femminile 12
7° Vado 6
8° Amicizia Lagaccio 6
9° Pietra Ligure 5
10° Val Steria 1
11° Vecchio Levanto 0
Amicizia Lagaccio, Pietra Ligure e Val Steria devono ancora riposare.

Gli incontri della 9° giornata, in programma domenica 11 dicembre alle ore 14,30:
Girl’s Sanremese – Real La Spezia
Sarzanese – Culmvpolis Genova
Vado – Pietra Ligure
Val Steria – Valpolcevera Serra Riccò (ore 10,30)
Vecchio Levanto – Genoa Calcio Femminile (sabato ore 15,00)
riposa: Amicizia Lagaccio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.