IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, spazio per la nautica nel piano della costa: ok dal Consiglio comunale

Albenga. Il Consiglio comunale di Albenga ha dato il proprio assenso – con voto unanime da parte della maggioranza, a seguito dell’uscita dall’aula della minoranza – al terzo punto all’ordine del giorno, relativo al “DGR n. 936 del 29.07.2011 ad oggetto ‘Adozione di variante di aggiornamento del piano territoriale di coordinamento della costa’ – esame e pronunciamento sulle osservazioni presentate ed espressione del parere comunale”, presentata dal consigliere comunale con delega al Demanio Manuel Barbo, che prevede l’identificazione di uno scenario relativo ad una struttura nautica di promozione e gestione comunale.

Lo scorso 24 agosto, la giunta comunale di Albenga aveva approvato un atto di indirizzo per l’affidamento di un incarico di consulenza tecnica finalizzata alla valutazione della fattibilità di un approdo turistico comunale: il Dirigente dell’Area V Urbanistica aveva quindi affidato all’Ing. Paolo Gaggero di Savona l’incarico professionale finalizzato alla redazione di atti tecnici fondativi di osservazioni alla variante del PTC della Costa relative all’approdo turistico sul territorio comunale.

A seguito del parere motivato e della scheda di valutazione riportata nella variante al PTC della costa, “l’amministrazione comunale contribuisce”, si legge nella delibera, “alla identificazione di uno scenario relativo ad una struttura nautica di promozione e gestione comunale”, attivata “in virtù della presenza della darsena esistente e della possibilità intrinseca di sua ristrutturazione ed adeguamento, senza significativamente modificare, peggiorandolo, l’assetto costiero ormai consolidato”. Tale scenario è descritto in alcuni elaborati a firma dell’Ing. Paolo Gaggero.

Di conseguenza, l’amministrazione comunale propone “di inserire nel PTC della costa la previsione della struttura nautica così come identificata negli elaborati”; “che sia precisato nel PTC della costa che tale previsione, considerate le sue connotazioni di ristrutturazione ed adeguamento della darsena esistente, non debba essere sottoposta a specificazione settoriale, né a VAS”; “che, conseguentemente, vengano adottate le varianti al PTC della costa e al PTCP, idonee, per la realizzazione dell’intervento senza ulteriori atti di competenza regionale”.

“La nostra soddisfazione è massima”, commenta il vice sindaco Mauro Vannucci, “poiché riteniamo che questa sia la soluzione ideale ed ottimale affinché Albenga possa ottenere un porto. Consapevoli della diffusa ostilità manifestatasi negli anni contro questo ambizioso progetto, portiamo avanti con moderazione la nostra proposta, confidando nel buon senso dei nostri interlocutori, e assicurando agli albenganesi che, anche su questo punto, siamo pronti a combattere, se del caso, anche all’arma bianca. Resta solo un po’ di rammarico nel vedere la minoranza abbandonare ancora una volta l’aula per non affrontare un argomento così sentito dagli albenganesi: questo atteggiamento così disfattista forse spiega perché i loro precedenti progetti, in passato, sono tutti affondati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. A lbenga
    Scritto da A lbenga

    Ho seguito ieri sera in TV il consiglio comunale di Albenga e mi sono piaciuti molto gli interventi dei consiglieri di minoranza in modo particolare quello del consigliere Ghiglione che ha parlato per primo. Poco credibil e sempre offensivi nei loro confronti invece quelli di maggioranza. Quello che ho capito è che la vicenda del porto è stata avviata seriamente dalla precedente amministrazione e che quelli attuali, hanno sottovalutato molto la portata dei progetti e per non avere seguito bene la pratica ora sono costretti a ripiegare su una semplice ristrutturazione dell’attuale sede della Lega navale. Peccato che Albenga con tutte le potenzialità che potrebbe esprimere si dovrà accontentare di un piccolo approdo nautico.