IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, Avogadro scatenato in difesa della “sua” città: “Albenga ci supera? Sì, nello spaccio..”

Più informazioni su

Alassio. Il sindaco della città del Muretto Roberto Avogadro tira fuori gli artigli per rispondere a chi, nei giorni scorsi, ha attaccato Alassio ed i suoi amministratori. I toni del primo cittadino sono duri e decisi: “Stiamo assistendo in questi giorni sulla stampa locale a una corsa alla denigrazione e allo svilimento nei confronti della Città da me amministrata. I vari giornalisti più o meno titolati si cimentano nell’esercizio di mettere in cattiva luce quello che avviene nella Città del Muretto”.

“Fin qui nulla da eccepire, ma quando si contrabbandano per vere autentiche falsità, quando si prendono per oro colato comunicati pieni di bugie, quando si parla di cose senza averle viste allora si esce da quello che è l’ambito della discrezionalità e si entra in quello della malafede o quantomeno della leggerezza. Titoli come ‘Alassio è morta’ o ‘Albenga sorpassa Alassio’ che in questi giorni sono comparsi su alcuni media lasciano interdetti e fanno pensare ad una operazione di mistificazione della realtà insensata e incomprensibile” precisa Avogadro.

“Alassio per questo Natale offre ai turisti una illuminazione che grazie all’amministrazione comunale e ai commercianti è assolutamente in linea con quella degli anni scorsi e con un risparmio di circa 90.000 euro e offre un percorso commerciale assolutamente unico e inimitabile, con una serie di nuove aperture e prestigiose conferme. Albenga ci supera? Ma fateci il piacere, magari nello spaccio sul Lungo Centa, quello è sicuro, non certo nell’offerta turistica o commerciale e tanto meno in quella culturale”.

“Per quel che riguarda i fuochi artificiali – spiega il sindaco -, la loro cancellazione non è solo legata ai problemi economici ma ad una scelta suggeritaci in questi mesi da moltissimi Alassini che, come noi, non ne vedevano la necessità. Per questo invito quanti si vogliono cimentare nel muovere infondati giudizi ad Alassio di venire prima a farci un giro, non un lunedì pomeriggio di inizio dicembre, come è stato fatto dal solerte fotografo di un quotidiano locale, ma ad esempio in un fine settimana di questi…”.

“Non dimentichiamoci che Alassio è una città turistico-balneare che alterna momenti di super affollamento a momenti di quiete, provate ad andare ai primi di Dicembre a Forte dei Marmi, a Riccione, a Viareggio e ditemi quanti alberghi troverete aperti e quanti negozi chiusi per ferie. Perciò prima di tranciare giudizi che possono andare a scapito di categorie commerciali che per il loro impegno certamente non merito certi trattamenti valutate le situazioni nella loro complessità e non solo sull’onda di momentanee simpatie/antipatie” conclude Avogadro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Il Grinta
    Scritto da Il Grinta

    Beh che ad Albenga ci sia un problema di spacciatori è innegabile, così come corrisponde al vero che ci sono più spacciatori ad Albenga che ad Alassio… non capisco tutte queste critiche

  2. Scritto da Danilo Pugliese

    Alassio, una città che campa con i soldi di albenganesi da sempre!!! Gente che ne ha per davvero e non come “L’alassino” tutti scarpette, maglioncini e farfalle in tasca. Oltre allo spaccio se non erro, la cittadina ingauna supera quella del muretto, per numero di banche, sintomo del fatto che il grano, quel poco che c’è rimasto, è dalle nostre parti. Questo è uno dei tanti aspetti, ma se vogliamo ci possiamo mettere a discutere su mille altri prerogative dei cittadini della baia del sole: del modo di fare ne vogliamo parlare? il tipico modo di fare di chi ti guarda dall’alto in basso solo perché è consapevole della sua inferiorità. Sapete dove sono superiori? nel fatto che la morfologia del territorio gli ha dato una baia stupenda dove poter speculare al massimo per poter campare dignitosamente… questa si chiama fortuna… ma da quanto si vede dalla magnifica passeggiata alassina, sembra che il vento stia girando e le vostre sterminate spiagge con sabbia finissima, stiano lasciando spazio a mucchi di ciottoli accuminati dove forse neanche un cane si siederebbe… forse gli conviene buttarsi nel mercato degli stupefacenti anche a loro se non vogliono finire col culo per terra!!!

  3. Scritto da mrb

    La cosa peggiore di Alassio forse abbiamo capito qual’è…………

  4. Scritto da AlbenganeseDOC

    Cari Roberto e Rosy anche stavolta siete riusciti a farla fuori dal buco. Attaccare per difendersi, anche se è un comportamento umanamente comprensibile, non è giustificato quando,particolarmente occupando un ruolo pubblico, si dovrebbe usare un po’ più di cautela e diplomazia per,semmai,voler dimostrare la validità delle proprie decisioni.
    Capisco che il momento economico è tra i più difficili della nostra era, probabilmente non da meno del clima che si viveva durante una guerra in armi, e che quindi una guerra di parole tra “povere” amministrazioni sia la conseguenza ineluttabile quando,avendo vari interessi in comune, si voglia con parole pesanti prevaricare l’altro.
    Suggerirei invece ad ambedue, di utilizzare il proprio tempo, su pensare a come utilizzare, in modo proficuo, le risorse che il nuovo governo vi sta mettendo in condizione di disporre dal prossimo anno, IMU in testa.
    Magari sarebbe piuttosto il caso di capire quanta percentuale applicare, visto la sconsiderata scelta governativa di aumentare indiscriminatamente del 60% le rendite catastali degli immobili, in funzione di quanto si possa tagliare in fatto di spese (MAGARI COLLABORANDO E NON LITIGANDO) nell’approntare servizi comuni alle due o più municipalità.
    Magari collaborando con l’Agenzia delle Entrate per segnalare comportamenti di manifesta evasione ed elusione fiscale, a fronte di disponibilità di beni o fruizione di servizi, per usi e abitudini di cittadini disonesti che possano poi comportare un aggravio di imposte su chi le imposte le paga fino al’ultimo cent.
    Magari divenendo un po’ più attenti sul comportamento dei propri collaboratori, evitando di essere forti con i deboli e deboli con i forti.
    Magari,infine, abbandonando la mira di come fare per essere rieletti nuovamente e mirando, invece, a come fare per ottenere il vero bene della città e dei cittadini.
    Un fraterno abbraccio…..

  5. Ciccio Formaggio
    Scritto da Ciccio Formaggio

    Avogadro dice che Albenga supera Alassio nello spaccio…. se lo dice lui, evidentemente ha esperienza su dove comprare la meglio roba allucinogena.
    Dalle minchiate che dice quotidianamente effettivamente ne deve fare un consumo smodato…. fidiamoci.