IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ad Albenga nasce il primo distretto per lo sport paralimpico foto

Albenga. Nasce, ad Albenga, il primo distretto per lo sport paralimpico. I Comuni di Albenga e Garlenda, hanno sottoscritto stamane insieme all’Inail di Savona e al CIP provinciale un accordo, elaborato dal funzionario dell’Ufficio sport e volontariato Antonio Giordano, un protocollo per costituire il “distretto ingauno per lo sport paralimpico”, frutto già di una collaborazione, da tempo in atto tra i diversi enti, a partire dall’ultima partita di curling giocata, lo scorso gennaio, dalla nazionale paralimpica sulla pista di ghiaccio sotto le palme di Piazza del Popolo.

D’ora in avanti, con questo accordo, oltre ad un tavolo di lavoro permanente per la concertazione di iniziative sportive, è previsto l’uso degli impianti sportivi, a disposizione degli atleti diversamente abili, prevederà un minimo garantito di ore settimanali a tariffa ridotta del 90%. Ad albenga, con queste nuove disposizioni, saranno pertanto accessibili la Piscina Comunale, i campi da tennis in Viale Olimpia, il campetto da calcio Massabò in regione Enesi e la Tensostruttura-Campo Lao di Vadino. A Garlenda, proseguirà l’attività del Tennis Club di Via Roma, già sede da alcuni anni, del Torneo nazionale “Città di Garlenda- Tennis in carrozzina”. Inoltre, il Comune di Albenga predisporrà per gli atleti un servizio di trasporto, con automezzo attrezzato, per almeno tre ore settimanali, al fine di consentire l’accesso agli impianti ed allenamenti e la partecipazione alle gare a calendario delle Federazioni sportive affiliate CIP sul territorio della provincia di Savona.

Infine, agli atleti e tesserati per i sodalizi dei comuni associati, o segnalati dall’Inail o iscritti a Federazioni affiliate CIP, il Comune di Albenga aprirà l’attività di corso agonistico di nuoto per persone disabili, attivo presso la piscina comunale con istruttori dedicati e a titolo gratuito per tre giorni settimanali. L’Inail, nell´ambito e in aderenza alle attività di istituto, veicolerà attraverso le proprie sedi e lo sportello informativo CIP-Inail recentemente istituito la conoscenza del “Distretto ingauno per la promozione dello sport paralimpico” dando diffusione delle strutture, degli orari di apertura ed accesso gratuito o con tariffa ridotta, nonchè dei servizi erogati. Il “Distretto” è patrocinato dal CIP che ne promuove ed orienta le attività sotto il profilo tecnico – sportivo anche con l’ausilio dei propri istruttori ed atleti. Presenti IDEA sport, Consulta comunale del disabile, UILDM, Associazione Le Torri-Hockey su carrozzina, Comitato tecnico delle bocce, Centro AIKIDO, Panathlon La Gallinara di Alassio, Star Wheels onlus danza in carrozzina di Alba, Tennis club e Unione ciclistica di Garlenda.

“Sono contento di aver siglato questo accordo con il Comune di Garlenda, l’Inail e il CIP, perchè adesso, con questo primo segnale di collaborazione tra differenti realtà e Istituzioni, andremo dall’Assessore regionale allo sport Gabriele Cascino a battere cassa per impegnare la Regione Liguria nel sostegno economico per il potenziamento delle realtà sportive locali con nuove strutture e servizi che facilitino la pratica dello sport per le persone diversamente abili. Cercheremo di ampliare questo protocollo di intesa, cercando di coinvolgere altri Comuni sul territorio, Istituzioni e soggetti del terzo settore” riferisce Eraldo Ciangherotti, assessore alle politiche sociali di Albenga.

Aggiunge l’assessore del Comune di Garlenda Alessandro Navone: “Grazie a questo protocollo, avvicineremo altre realtà sportive, oltre al Tennis Club che da anni fa molto per gli atleti diversamente abili”.

“Albenga e Garlenda – sottolinea Enrico Tommasi Direttore delle sedi Inail di Savona ed Imperia – ad oggi sul territorio di mia competenza sono stati i comuni più attenti e sensibili alla realtà dei disabili, proprio perchè si sono affacciati spontaneamente alla sede savonese della mia Direzione. L’Inail, se nella sua mission ha l’inserimento lavorativo dei disabili, da 9 mesi, a Savona come ad Imperia, ha aperto uno sportello CIP/INAIL, il primo in Liguria e il secondo in Italia, dedicato proprio allo sport per disabili”.

“C’è un nuovo futuro per gli enti ad associarsi in modo da rendere fruibili, per tutti e a tempo pieno, gli impianti sportivi presenti sul territorio, perchè gli atleti paralimpici sono a tutti gli effetti come gli altri atleti normodotati”. Conclude Giuseppe Corso, Presidente del CIP di Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.