IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Cairo lo spettacolo “Nome, Fabrizio. Cognome: De Andrè”

Cairo. Mercoledì 7 dicembre alle 21 sarà messo in scena al Teatro della Città di Cairo Montenotte lo spettacolo “Nome: Fabrizio Cognome: De Andrè”, opera prima dell’albenganese Gino Rapa dei Fieui di caruggi, rivelatasi a sorpresa uno dei maggiori successi della scorsa stagione teatrale. Lo stesso spettacolo sarà riproposto, sempre nell’ambito della rassegna provinciale “La riviera dei teatri”, al teatro Loanese il prossimo 12 Marzo.

“Il testo sta dando molte soddisfazioni – conferma l’autore – e, dopo le diverse repliche estive, continua ad essere richiesto. Il merito è da condividere con la compagnia che ne ha curato con passione l’allestimento teatrale: Mario Mesiano (un umanissimo De Andrè), Giorgio Caprile (un ironico Paolo Villaggio), Carla Migliardi ( la dolce Nina amica d’infanzia di Faber), Sabrina Bonanato (Dori Ghezzi il grande amore) e Nando Rizzo (un realistico bandito sardo). Senza dimenticare gli straordinari interventi musicali di Marisa Fagnani salutati ogni volta da forti applausi”.

Intanto cresce l’attesa per la nuova opera di Gino Rapa che debutterà la prossima primavera al teatro Ambra di Albenga: Viva la Merica. Come si può dedurre dal titolo si tratta di un testo dedicato al tema dell’emigrazione italiana nei primi anni del Novecento.

“L’idea è nata da un colloquio con l’andorese Marco Gagliolo – precisa Gino Rapa – un vulcanico personaggio appassionato di musica e teatro, che mi ha raccontato la storia del piroscafo Ravenna che faceva la spola tra Genova ed il Sud America. La vicenda mi è parsa appassionante a tal punto che ho ritenuto di farla diventare un’ opera teatrale in modo che tutti la potessero conoscere”. La messa in scena è stata affidata ancora al gruppo collaudato Mesiano, Caprile, Migliardi, Bonanato, con i nuovi ingressi dei “giovani” Fabio Vosilla, Francesca Gallizia e Rossella Altamura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.