IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Verso Londra 2012: grande festa per i 57 olimpici liguri celebrati dal Coni foto

Liguria. Verso Londra 2012, lo sport ligure si veste a festa per la quinta edizione della cerimonia olimpica fortemente voluta dal Coni Liguria e dal suo presidente Vittorio Ottonello. Ieri sera, nella sala delle Grida del Palazzo della Borsa, sono stati ancora una volta celebrato i valori del mondo sportivo attraverso i ricordi a cinque cerchi raccontati da atleti, tecnici, dirigenti, medici e giornalisti.

Ottonello ha annunciato l’apertura di un conto corrente in favore del ripristino degli impianti danneggiati dalle alluvioni. Tale iniziativa ha riscosso il consenso immediato delle autorità istituzionali dell’assessore regionale allo sport Gabriele Cascino, del presidente Alessandro Repetto e dell’assessore provinciale allo sport Angelo Giulio Torti e dell’assessore comunale allo sport Stefano Anzalone.

“Vogliamo anche creare il primo osservatorio sportivo – ha aggiunto Ottonello – Vogliamo essere i primi in Italia a monitorare la pratica sportiva per quantificarne il valore e verificarne la ricaduta positiva sulle politiche giovanili, il turismo, la cultura e a sanità”.

In apertura la coreografia “Flying Colours” firmata da Antonella Sbragi con le ragazze del CCSS G. Deledda Ensemble. Poi l’inno olimpico, composto da Spyridon Samaras, sulle cui note c’è stato l’ingresso di Pietro Sibello (vela), Stefano Carozzo (scherma) e Silvia Salis (atletica leggera) con la fiaccola. Sibello, fermato da problemi di salute un mese prima del Mondiale di Perth, ha affermato di aver voglia di riprendere presto ad allenarsi. “In Australia andrà mio fratello Gianfranco con il giovane timoniere Ruggiero Tita, io punto ovviamente a Londra dove l’obiettivo è riprenderci quella medaglia sfuggita a Pechino per colpe sicuramente non nostre”.

Anche Carozzo è molto chiaro. “In quel minuto e mezzo in cui sono stato in pedana, per la finale per il terzo posto vinta contro la Cina, c’erano i sacrifici di una vita intera. Purtroppo nel 2012 non ci sarà la prova di spada a squadre, ci sono solo due posti a disposizione ed uno è quasi sicuro perché Paolo Pizzo si è laureato campione mondiale a Catania”.

Per la Salis, invece, “quattro anni passano molto in fretta. Per me Pechino è servita a fare molta esperienza dato che un’Olimpiade potevo solo immaginarla. Ora, dopo esser andata in finale nel lancio del martello a Europei e Mondiali, ci voglio riprovare”. Emozionato anche Angelo Palombo, medaglia di bronzo ad Atene 2004. “Nel calcio, forse, assume meno importanza rispetto ad altri sport ma io, se potessi, giocherei altre dieci Olimpiadi”.

Da Nagano 1998 a Pechino 2008 passando per Sidney 2000, Salt Lake City 2002, Atene 2004 e Torino 2006. Sono stati cinquantasette gli sportivi premiati dal Coni Liguria: Fulvio Albanese (nuoto), Francesco Bedini (canoa), Edoardo Bianchi (vela), Giuseppe Boero (medicina dello sport), Elisa Bozzo (nuoto sincronizzato), Cosimo Bruno (medicina dello sport), Alessandro Calcaterra (pallanuoto), Francesca Carbone (atletica leggera), Stefano Carozzo (scherma), Elisa Casanova (pallanuoto), Paola Cavallino (nuoto), Francesco, Cenere (ciclismo), Domenico Criscito (calcio), Cesare Croce (sport equestri), Myriam Cutolo (vela), Ruggero De Gregori (canoa), Luca De Pedrini (vela), Daniele Dessena (calcio), Claudio Di Maria (vela), Alice Dominici (nuoto sincronizzato), Benedetta Durando (scherma), Maurizio Felugo (pallanuoto), Luca Ferraris (vela), Teresa Frassinetti (pallanuoto), Marco Ghezzi (vela), Paolo Ghione (vela), Patrizia Giallombardo (nuoto sincronizzato), Simona Gioli (pallavolo), Alessandro Grandoni (calcio), Silvia Gregorini (ginnastica), Igor Lanzoni (judo), Giulia Lapi (nuoto sincronizzato), Paolo Malara (pallanuoto), Francesco Marcolini (vela), Antonio Micillo (vela), Federico, Mistrangelo (pallanuoto), Sergio Montisci (tennistavolo), Mauro Nasciuti (atletica leggera), Diego Negri (vela), Angelo Palombo (calcio), Manuela Pietronave (vela), Giorgio Poggi (vela), Clara Porchetto (nuoto sincronizzato), Luca Pozzolini (snowboard), Stefano Pozzolini (snowboard), Mattia Righetti (canottaggio), Diego Romero (vela), Arianna Rusca (ginnastica), Elisabetta Saccheggiani (vela), Silvia Salis (atletica leggera), Gianfranco Sibello (vela), Pietro Sibello (vela), Giuseppe Spigno (vela), Stefano, Tempesti (pallanuoto), Fulvio Traverso (ginnastica), Luigi Viale (vela), Giulia Volpi (ginnastica).

Nell’occasione è stato consegnato un riconoscimento, in collaborazione con l’Ussi Liguria, a tutti i giornalisti liguri che hanno dato risalto alle imprese degli atleti nostrani nel corso dei Giochi Olimpici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.