IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tagli Asl 2, Gianeri (Rsu): “Gravissime conseguenze per i cittadini”

Più informazioni su

Savona. “Dal 1° ottobre un cittadino che abbia necessità di un intervento chirurgico per un’ernia inguinale non potrà farlo in provincia di Savona ma dovrà andare in una struttura privata o fuori regione. Un cittadino disabile su due o forse nessuno potrà avere una carrozzina o un materasso anti decubito da qui alla fine di dicembre. Un cittadino anziano su due potrà avere diritto alla riabilitazione o ad un ricovero in RSA, l’altro rimarrà in attesa che altri due siano dimessi. Queste alcune tra le azioni di risparmio. Non sappiamo quale strategia di politica sanitaria sottenda a questi tagli, di sicuro per la prima volta sono previste le chiusure di Strutture Sanitarie e di Servizi al Cittadino, la cui proclamata temporaneità non ci rassicura”. E’ questo il quadro buio tratteggiato da Pietro Gianeri, coordinatore della Rsu, a proposito dei tagli decisi dall’Asl 2 Savonese.

“Il sentimento della RSU va ben oltre la preoccupazione, per l’ennesimo piano di rientro inviato alle Organizzazioni Sindacali in data 27 Settembre – dice ancora Gianeri – Da un primo esame appare un quadro di drastica riduzione della risposta sanitaria, della nostra ASL, che provocherà gravissimi disagi alla popolazione; inoltre la diminuzione dei servizi sanitari costringerà i cittadini a rivolgersi fuori regione, dando così nuovo impulso alle fughe sanitarie, vera emorragia economica per la Liguria”.

Tra i tagli previsti, si stigmatizza sopratutto: la chiusura dell’attività di Day-Surgery; la riduzione delle sedute operatorie chirurgiche; la riduzione del turn-over dei pazienti dei pazienti nelle strutture convenzionate; la riduzione del 50% dell’attività operatoria della Chirurgia della Mano e della Chirurgia Protesica e la contemporanea apertura della Struttura protesica privata presso l’Ospedale di Albenga. “In particolare quest’ultima azione determina una scelta netta in direzione della privatizzazione sanitaria – dice Gianeri – A tutto ciò conseguirà la perdita di numerosi posti di lavoro del personale esterno che attualmente opera in ASL. In questo momento drammatico per la Sanità Savonese, l’obiettivo della RSU è quello di coinvolgere in una forte azione di contrasto a tale manovra, tutte le Organizzazioni Sindacali e le parti sociali affinché non siano i soggetti più deboli ed i lavoratori a dover pagare per responsabilità di altri”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.