IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ferrovie, nuovo allarme dell’assessore Vesco: “Con i tagli a rischio il 50% dei treni locali”

Liguria. Sono a rischio nel 2012 il 50% dei treni regionali previsti dal contratto di servizio stipulato dalla Regione Liguria con Trenitalia. Lo ha annunciato l’ assessore regionale ai trasporti, Enrico Vesco, a margine della presentazione delle nuove operazioni di pulizia sui treni in circolazione in Liguria, confermando le ipotesi circolate negli ultimi giorni.

“Nel 2010 – ha sottolineato Vesco – avevamo 91 milioni di euro per il contratto di servizio, che sono scesi a 63 nel 2011 e ad oggi abbiamo a disposizione per il 2012 solo 20 milioni”. Nel mirino dell’assessore ligure, i tagli agli enti locali previsti dalla manovra economica varata dal Governo: “E’ la morte del trasporto pubblico in questo Paese – ha affermato Vesco -, viene meno il principio che il trasporto pubblico, che ha un ruolo anche sociale, deve essere fortemente sostenuto dal denaro pubblico”.

“Colpire così pesantemente un servizio essenziale come il trasporto pubblico – ha aggiunto l’assessore – è una scelta sciagurata perché crea gravi disagi a milioni di cittadini. A oggi l’unica debole speranza è legata al tavolo che si è aperto con il ministro Fitto, a cui poi si sono aggiunti i ministri Calderoli e Matteoli ma devo dire che dopo due incontri non è emersa nessuna novità. Solo l’ammissione da parte loro del ruolo centrale del trasporto pubblico” ha concluso l’assessore ai trasporti della Regione Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. folgore
    Scritto da folgore

    @hi-tech, a parte l’orrido termine canniBalizzare (che si scrive con una sola B) un piccolo commento sulla frase “MI piacerebbe che poteste provare cosa vuo dire davvero FARE A MENO dello Stato e dei suoi servizi e dover PAGARE TUTTO”. Oltre a vedermi trattenuto il 44% dello stipendio in tasse (e se non ti fosse chiaro è con quello che lo stato ti da i servizi, quindi li paghi, non hai niente GRATIS come vorresti far pensare!)le cose gratis le avevi nella tua amata Russia dove i borghesotti sono stati gasati e le loro ricchezze sono finite nelle tasche dei ricconi gerarchi comunisti,dove lo stato non ti chiedeva le tasse ma non ti pagava manco lo stipendio e andava bene così.Oltre a quel 44% di trattenute personalmente pago nell’ordine, 62.40 € di abbonamento mensile al treno (per avere in cambio un servizio da terzo mondo che non ti sto a dire a meno che non sei interessato), 10,60€ per l’autostrada casomani dovessi andare in auto più 14€ benzina,le cure ospedaliere mi vengono date solo quelle di base per le visite specialistiche lo stato mi dice o ti arrangi(180-250€ a botta) o aspetti 2-3anni, sui beni come la casa la macchina i terreni che mi compro con sacrifici e risparmiando ogni mese tasse comunali, spazzatura ecc ma se sono in difficoltà le lsite per le case popolari sono infinite.Addirittura i trasporti per visite specialistiche con le PA son a pagamento perchè l’ASL ti autorizza solo se sei più che moribondo!
    Dimmi ora cos’è che non pago e con il sistema degli amici degli amici borghesotti andrei a pagare di più?

  2. peppeskywalker
    Scritto da peppeskywalker

    si ma decidiamoci perchè il servizio o è pubblico o è sul libero mercato della concorrenza… vogliamo tutto pubblico? bene! Basta che i treni funzionino e non impieghino 2 ore per fare 80 km….
    L’attuale ibrido di trenitalia (spa e monopolista occulta) fa molto ridere!!

  3. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Nemmeno un dittatore o un monarca potrebbe negare l’ineludibilità di alcuni servizi..!
    Ma qui. l’onda lunga della milano da bere oggi si fà sentire sempre come negli anni 80.
    Sostenuti da un orda di piccoli benpensanti, borghesotti, che con quei quattro soldi che hanno da parte, pensano di potersi comprare tutti i servizi che dovrebbe erogare lo Stato SOCIALE che auspicano di cannibbalizzare… MI piacerebbe che poteste provare cosa vuo dire davvero FARE A MENO dello Stato e dei suoi servizi e dover PAGARE TUTTO quello che oggi denigrate…

  4. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    -….AH AH AH …indipendente ma… WIRELESS! :-)

  5. sampei29
    Scritto da sampei29

    Aurelio Bianchi, indipendente tu? questa è bella, degna di zelig…
    e per la conaca io indipendente lo sono sempre stato, mai in politica, mai una tessera…