Benvenuto

Registrati - Accedi

Le notizie di ARCHIVIO
  • Segui i Feed di IVG.it
IVG.it
Risultati e Classifiche
Articolo n° 187553 del 05/09/2011 - 10:55

Diocesi, in arrivo tre unità pastorali con nuovi parroci

Cattedrale Savona diocesi

Savona. Novità nella Diocesi di Savona-Noli dove sono in arrivo tre unità pastorali con nuovi parroci. La novità principale è la prima volta da parroco di don Claudio Doglio, biblista e docente a Genova e Milano. Con lui e con don Giuseppe Noberasco (teologo e anch’egli docente, che lascia Villapiana) a Varazze nasce la nuova unità pastorale che associa le due parrocchie cittadine. Altre due unità pastorali sorgeranno nell’Oltreletimbro di Savona – dove il volto nuovo è in san Paolo don Germano Grazzini, responsabile della pastorale giovanile diocesana in precedenza a Finalborgo – e nella zona di Vado, dove don Giulio Grosso (reduce da Varazze) ritornerà nel luogo che lo vide anni fa viceparroco di don Carretta e sarà affiancato da due sacerdoti stranieri: il congolese don Claude Kisawki (già a Sciarborasca e Lerca) e l’indiano don Biju John, già attivo nella zona. A Spotorno va don Camillo Podda, che lascia la parrocchia di san Paolo a Savona. L’annuncio è stato dato dai sacerdoti interessati durante le Messe di ieri.

E’ solo un primo “round” di nomine – altre ne seguiranno – che ridisegna la geografia della diocesi, col criterio di favorire progetti di unità pastorali che, con un minore numero di preti, assicurino un servizio al territorio. E’ lo stesso monsignor Vittorio Lupi a spiegare le ragioni di queste scelte nel comunicato che segue.

“L’impostazione pastorale della diocesi è di provvedere al servizio delle parrocchie attraverso un impianto di collaborazione effettiva nelle Unità pastorali, in modo che alcuni sacerdoti insieme possano provvedere al servizio di diverse parrocchie. In questa prospettiva si inseriscono le nomine dei nuovi parroci che rimangono titolari di una parrocchia, ma in concreto hanno competenza comune su tutte le parrocchie dell’Unità pastorale” spiegano dalla Diocesi.

In diocesi esiste già l’esperienza ormai ultradecennale di due unità pastorali: quella del Centro storico in Savona che raggruppa le parrocchie della Cattedrale, di S. Pietro e S. Giovanni Battista e S. Andrea e quella che raggruppa S. Francesco da Paola e S. Lorenzo. La loro impostazione si è rivelata fondamentalmente buona, il che ci permette di aprirci ad altre esperienze simili. Presto si definirà la costituzione delle nuove Unità Pastorali alla cura delle quali, comunque, vengono già incaricati alcuni sacerdoti.

Il Vescovo accogliendo le dimissioni di don Nicola Lorini da Parroco della parrocchia di S. Giovanni Battista in Vado Ligure lo ha nominato Canonico della Cattedrale di Savona, per il servizio alla medesima; ha inoltre provveduto al servizio nell’Unità pastorale di Vado ligure, Porto Vado, Valle di Vado, S. Ermete e Segno affidandola ai sacerdoti: don Giulio Grosso (nominato Parroco di S. Giovanni Battista in Vado Ligure e Moderatore) don Claude Kisakwi (nominato parroco di N. S. della Visitazione in Porto Vado) e don John Biju, (che è già parroco di N. S. Regina della Pace in Valle di Vado, di S. Ermete e S. Maurizio in Segno); ha inoltre provveduto al servizio nell’Unità pastorale S. Ambrogio e SS. Nazario e Celso in Varazze affidandola ai sacerdoti don Claudio Doglio (nominato Parroco di S. Ambrogio e Moderatore), don Giuseppe Noberasco (nominato parroco dei SS, Nazario e Celso) e don Daniele Pusti sdb (che è già vice parroco e addetto all’Oratorio); ha inoltre nominato don Camillo Podda Parroco della parrocchia della SS. ma Annunziata in Spotorno in seguito alle dimissioni di don Giuseppe Carletto, che rimarrà in appoggio alla parrocchia stessa; ha inoltre provveduto al servizio nell’Unità pastorale S. Giuseppe, S. Paolo, SS.ma Trinità (Chiavella) in Savona affidandole ai sacerdoti don Giuseppe Militello (che è già parroco di S. Giuseppe), don Germano Grazzini (nominato parroco di S. Paolo) e don Pietro Tartarotti (che è già parroco della SS.ma Trinità nella Chiavella e Moderatore), e al diacono Maurizio Vivalda (che già vi presta servizio).

Scrivi un commento...
Per commentare questo articolo registrati o fai il login.