IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Depurazione, Marson al Pd: “La Regione non attiva l’Ato e non approva il gestore unico”

Provincia. “Il Pd vittima di una latitanza politica a livello nazionale e locale, dominato da diatribe con i partiti alleati del centro sinistra e con le sue componenti esterne ed interne, si “balocca” a predisporre e proporre un ordine del giorno del tutto illegittimo ed inattuabile che gli serve solo per poter costruie polemiche giornalistiche prive di fondamento”. Così l’assessore provinciale Paolo Marson replica alle affermazioni del Pd in merito alla discussione su acqua e depurazione che ha animato il Consiglio provinciale.

“La Provincia sta risolvendo un problema generato dalla precedente giunta del Pd, che ha progettato – per risolvere il problema della depurazione del territorio ingauno – un progetto per il depuratore di Villanova che era privo delle fonti di finanziamento. Appare, quindi, grottesco, che si induca confusione nelle amministrazioni comunali che, proprio secondo quel progetto, devono finanziare l’impianto con le loro tariffe del servizio”.

“D’altro canto la diversa soluzione di passare ad una gestione unica a livello provinciale, che libererebbe i comuni da questo problema, è ferma perchè la Regione non fa quello che dovrebbe fare. O approvare la legge, ferma nei suoi uffici da oltre due anni, che istituisce un gestore unico provinciale, oppure mettere in funzione il sistema dell’Ato consorzio, prevista dalle leggi vigenti, bloccato per la mancata firma di tre comuni del savonese che andrebbero commissariati” aggiunge l’assessore provinciale.

“E’ originale che il Pd locale possa dolersi di una situazione che proprio le amministrazioni del centro sinistra hanno creato” conclude Marson.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mamma critica

    siamo stanchi dei vostri scarica barile, paolo
    stanchi

    i cittadini pagano con la salute e con soldoni e con arretratezza di tutta la regione e mancato sviluppo sostenibile la vostra crassa non conoscenza della materia e le vostre puerili querelle

    POLITICI BIPARTISAN, AMMINISTRATORI, SVEGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    anche ieri al convegno dei rifiuti avete fatto a scarica barile
    tu che davi quasi gongolante le basse percentuali della raccolta differenziata a savona, cosa stai facendo per aumentarla?????
    I cittadini sono pronti, e i politici dove sono?????????’

    dormono?

    o escono dai convegni quando c’e’ da prendere le decisioni e da ascoltare la gente? (ieri ce ne sono stati piu’ di uno che sono venuti a fare la visitina di cortesia, a far vedere le scarpe firmate o il vestito di marca e poi hanno alzato il coccige prima del tempo per non avere fastidiosi rapporti e confronti con popolo bue)

    e ci state portando per mano alle discariche straripanti ed all’incenerimento
    questo e’ gravissimo e intollerabile

    MA NON SIAMO SCEMI, PAOLO
    SIAMO ATTIVI E ATTENTI

    siamo stanche della vostre scellerata gestione bipartisan-
    A continuare a vedervi rintuzzare di continuo e concludere nulla mi viene il voltastomaco
    e siamo tanti, tantissimi, stanche, stufi, arcistufi, coscienti che ci state prendendo in giro nonostante la fiducia che abbiamo posto in voi, votandovi

    vi decidete a fare qualcosa di saggio, che non sia sempre e solo carbone e discariche?
    grazie

    i cittadini