IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bando da 700 mila euro per sostegno floricoltura e florivivaismo

Liguria. In arrivo finanziamenti per 700 mila euro alla floricoltura e al florovivaismo ligure. In mattinata, la giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura Giovanni Barbagallo, ha approvato l’apertura di un nuovo bando- misura 124- del Psr – Programma di sviluppo Rurale 2007-2013.

Sono finanziati progetti di cooperazione tra il mondo produttivo e il mondo della ricerca per promuovere lo sviluppo di nuove tecnologie, prodotti e processi. Il bando è riservato al settore floricoltura e florovivaismo, “Un comparto strategico per la Liguria (74 % delle produzione agricola regionale), ma anche quello più soggetto alla concorrenza nazionale ed estera”, sottolinea l’assessore Giovanni Barbagallo.

“In un contesto economico particolarmente difficile – aggiunge Barbagallo – diventa uno degli obiettivi prioritari e strategici del mio mandato di assessore regionale utilizzare e finalizzare tutti gli strumenti finanziari, normativi e tecnici per sostenere l’ammodernamento, la competitività e la redditività delle imprese floricole liguri e più in generale dell’intero comparto agricolo”.

Per questo , l’assessorato ha riservato nel Psr consistenti risorse per le misure legate alla formazione, allo sviluppo e sperimentazione, per favorire l’introduzione e il trasferimento dell’innovazione, il miglioramento qualitativo e la valorizzazione delle produzioni e l’integrazione di filiera . Il bando ha una disponibilità finanziaria di 700 mila euro e saranno erogati aiuti al 100% della spesa ammessa. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata in 90 giorni dalla data di pubblicazione del bando su BURL, Bollettino Ufficiale della Regione Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.