IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, convegno a Palazzo Peloso Cepolla e Foto Festival

Più informazioni su

Albenga. Venerdì 30 Settembre e Sabato 1 Ottobre 2011, presso Palazzo Peloso Cepolla, riflettori puntati sulla Provincia di Albenga. Nella ricorrenza del centocinquantesimo dell’Unità d’Italia, la Sezione Ingauna dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri ha voluto organizzare un convegno che potesse essere occasione per un approfondimento di un periodo storico assai poco conosciuto nella storia del Ponente ligure, quale quello che va dagli anni dalla Restaurazione sino alla fine dell’Ottocento, in Riviera di Ponente. Si è voluto scegliere, quale titolo che caratterizzasse il tema del convegno, la Provincia di Albenga, di cui recentemente si è tornato a parlare in merito ai progetti di riorganizzazione delle circoscrizioni amministrative liguri.

Essa comprendeva, fin dalla sua istituzione, nel 1818, sette mandamenti che andavano a coprire tutto il territorio compreso tra Capo Noli e la valle Andora, con un’importante appendice nell’alta val Bormida, con Bardineto e Calizzano. Formalmente soppressa nel 1859 con la prima grande riforma amministrativa seguita alla seconda guerra d’indipendenza, la provincia albenganese in realtà sopravvisse, come circondario della provincia di Genova fino al 1927, data della nascita della provincia di Savona. Il convegno è strutturato su diverse sessioni, ognuna riguardante varie tematiche: dalle istituzioni politiche e amministrative all’organizzazione militare, dalle condizioni socio-economiche alle vicende del clero in età risorgimentale, senza dimenticare le mutazioni del paesaggio, la topografia, lo sviluppo urbano e architettonico, la conoscenza del nostro territorio da parte di viaggiatori e letterati, con una sezione dedicata alla letteratura ligure del tempo che, partendo emblematicamente da Giovanni Ruffini, si apre verso l’Europa.

Le relazioni di ogni singola disciplina saranno a cura dei maggiori specialisti dell’ Università di Genova per l’Ottocento, dalla prof. Bianca Montale che terrà la prolusione fino alle conclusioni affidate al prof. Giovanni Assereto. Si segnala tra le ricerche, tutte compiute su documenti d’archivio, la presentazione di due lettere inedite di Cavour, tratte da un archivio privato di Albenga, di particolare importanza nel quadro politico italiano; relazione affidata alla dott. Rosanna Roccia di Torino, curatrice del monumentale Epistolario di Cavour.

Al convegno hanno dato il loro patrocinio il Comune di Albenga, la Regione Liguria, la Provincia di Savona, la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria e la Soprintendenza Archivistica della Liguria.

Inoltre, questo fine settimana, la prima edizione dell’Albenga Foto Festival, iniziativa organizzata da Palazzo Scotto Niccolari con il patrocinio del Comune di Albenga. Sabato 1 Ottobre, in mattinata, il fotografo Marco Maria D’Ottavi terrà per tutti i soci dei circoli FIAF del Ponente ligure il corso “Povera Luce (la luce povera)”, che avrà come oggetto principale l’utilizzo di strumenti di illuminazione “poveri” e le principali modalità di illuminazione di un soggetto nella fotografia di ritratto. Nel pomeriggio, aperta a tutti gli appassionati, avrà luogo nella splendida vetrina del centro storico cittadino una “Caccia ai tesori… fotografici”, con modelle professioniste e una storia da “ricostruire”! A chiudere il Foto Festival, un workshop, per un pubblico più attento ai dettagli ed alla tecnica, in programma per Domenica 2 Ottobre dal titolo “Costruire la relazione col soggetto nella fotografia di ritratto”, concentrando l’attenzione dei partecipanti su un aspetto fondamentale della fotografia di ritratto: la capacità di stabilire una relazione col soggetto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.