IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, approvata mozione sul contenzioso fra la Corte dei Conti e le concessionarie per le slot machines

Regione. Sì unanime in Consiglio regionale per recuperare i soldi del contenzioso fra la Corte dei Conti e le società concessionarie per le slot machines.

All’unanimità è stata approvata una mozione, primo firmatario Nicolò Scialfa (Idv), sul contenzioso fra la Corte dei Conti e le società concessionarie per le slot machines, che impegna il presidente della Giunta regionale, Claudio Burlando, ad intraprendere ogni azione ritenuta più utile e necessaria e a rappresentare presso il Governo le istanze dei cittadini al fine di sapere quali provvedimenti intenda mettere in atto in attesa della sentenza della Corte dei Conti, per vigilare sulle società concessionarie e mettere a punto dei sistemi di controllo al fine di impedire un’evasione delle tasse dovute, in modo fraudolento.

Nel documento si ricorda che il 27 luglio 2010 è stato approvato all’unanimità un ordine del giorno dall’assemblea legislativa della Liguria riguardante il contenzioso che oppone la Corte dei Conti alle società concessionarie, e, inoltre, che l’11 ottobre 2010 è iniziato presso la Corte dei Conti il processo che vede come imputate le concessionarie di slot machine che secondo l’accusa, tra il 2005 e il 2007, non avrebbero collegato alla rete di controllo di Sogei 136 mila slot machine su 207 mila, causando un enorme danno erariale. Scialfa, illustrando la mozione, ha ricordato che si tratta di 98 miliardi di euro.

“Condividiamo il testo della mozione – ha detto il presidente della Giunta Claudio Burlando -: il danno causato è grave. Può darsi che la cifra diffusa non sia quella giusta e che sia anche più contenuta, ma sembra strano che in un paese economicamente in difficoltà non ci sia una volontà più forte di esigere queste somme dovute”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.