IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Villanova: consegnate le targhe d’oro per le auto e moto storiche foto

Villanova d’Albenga. La “Targa d’Oro ASI” è il documento più importante per una moto o auto storica. E’ la prova che certifica l’autenticità e la correttezza della vettura e del suo restauro. In particolare certifica e valorizza l’auto da collezione ed apre le porte alle manifestazioni più prestigiose. Basta invece un semplice certificato di storicità per pagare la tassa di circolazione ridotta e un’assicurazione.

Ma la targa d’oro, rilasciata dai tecnici Asi, l’Automotoclub storico italiano, dopo una accurata ispezione della vettura (anche i più piccoli particolari devono essere d’epoca) è la prova provata che l’auto è un vero pezzo di valore, una rarità. Nei giorni scorsi, a questo proposito, 35 motociclisti provenienti dal Piemonte, dalla Liguria e dalla Lombardia hanno partecipato agli esami condotti dall’Asi per ottenere la prestigiosa Targa d’Oro che si sono svolti a Villanova d’Albenga organizzati dalle Ruote d’Epoca Riviera dei Fiori.

“Una giornata intensa ma decisamente molto interessante – ha sottolineato Augusto Zerbone, presidente delle Ruote d’Epoca Riviera dei Fiori – sono arrivati appassionati con pezzi davvero unici come Harley, Laverda e altre marche che hanno fatto la storia delle ruote in ogni angolo del globo. I tre commissari hanno lavorato con grande pazienza affiancati dai nostri collaboratori per controllare minuziosamente che i veicoli fossero tutti originali ed in perfette condizioni. Alla fine l’evento è stato un successo perché tutti i partecipanti hanno ottenuto la tanto desiderata Targa d’Oro che rappresenta certamente un obiettivo importante per chi possiede una moto storica. Tra l’altro da ricordare che, in caso di incidente, l’assicurazione interviene in maniera totalmente diversa. A riparare il danno non è una carrozzeria, ma un restauratore. La Targa d’Oro dunque non è solo un riconoscimento simbolico ma qualcosa di più importante”. Dopo gli esami per le due ruote il 15 ottobre è in programma la sessione dedicata alle quattro ruote. La seduta di omologazione verrà effettuata ad Albenga presso il centro revisioni di Roberto Arnaldi. Anche in quel caso l’organizzazione sarà curata dalle Ruote d’Epoca Riviera dei Fiori che conta 15 mila iscritti in tutta la Penisola.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.