IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado, prosciugata la macchia oleosa: stop preventivo alla balneazione

Vado L. Un divieto preventivo di balneazione dai bagni Karibù fino ai bagni Colton Bei. E’ quanto diposta questa mattina dalla giunta comunale di Vado Ligure a seguito della macchia oleosa di 50 mq di superficie, avvistata nel tardo pomeriggio di ieri a largo delle acque vadesi, a circa 200 metri dalla costa, con pericolo di inquinamento del tratto di mare. L’avvistamento della chiazza ha subito allertato Capitaneria di Porto e Arpal, la prima impegnata nelle indagini per capire l’origine della macchia, la seconda invece nei sopralluoghi e campionamenti delle acque. Dai risultati si saprà se il divieto preventivo diventerà definitivo.

Intanto il Comune di Vado Ligure ha predisposto, con la delibera di giunta comunale, l’azione di bonifica sull’arenile, che verrà eseguita da una ditta specializzata. Secondo quanto appreso la macchia è già stata prosciugata dall’azienda concessionaria del porto di Savona-Vado che ha utilizzato dei fogli assorbenti per prosciugare la chiazza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuliano Bernat

    Naturalmente sarò ben lieto di apprendere che si tratta di una macchia di dimensioni ridotte,purchè sia veramente così e che non si verifichi più o il meno possibile,
    e che si torni ad avere un bel mare pulito.Speremmu ben!

  2. Scritto da pirats

    Ma preima di scrivere gli articoli e di movimentare tante persone ed enti ci si potrebbe informare per bene dei dati e dell’entità dell’inquinamento se effettivamente la “macchia oleosa” risulta essere di 50 metri quadri e si e’ raccolta con fogli assorbenti signofica che in mare si e’ sversato poco più di un bicchiere da birra d’ olio… quindi tranqullo che il bagno lo puoi fare non sara’ questo ad impedirtelo….

  3. Scritto da Giuliano Bernat

    Speriamo che sia l’ultimo infortunio visto che già il tempo non favorisce granchè la possibilità di andare al mare.Piuttosto,da dove proviene quella schifezza?
    E’ dato saperlo o finirà tutto insabbiato(se mi passate il gioco di parole…)?
    Poveri noi,la stagione(dei dolori) inizia male…e finirà peggio.La grande piattaforma
    della grandiosa maersk incombe.Tra giugno e settembre un paio di tuffi forse riusciamo a farli!