IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stella tra i Comuni capofila per l’eolico, Ing. Fera: “In Liguria si può fare molto di più”

Stella. Vento in poppa – è proprio il caso di dirlo – per il Comune di Stella sul fronte delle energie rinnovabili. L’inaugurazione della quarta torre del parco eolico “Cinque stelle” riempie d’orgoglio il sindaco, Marina Lombardi, che ha partecipato all’evento insieme a rappresentanti della Regione e della Provincia.

“Trovarsi ad amministrare una città-capofila sul fronte dell’eolico è una bella soddisfazione – dice Lombardi – Noi piccoli Comuni subiamo da tanto tempo tagli sui vari fronti e vedere che ogni tanto si riesce a creare qualcosa di importante sul nostro territorio non può che risollevarci il morale”.

Una torre da 800 kW si è così aggiunta alle altre tre di pari potenza in funzione dal 2007 nel territorio del Comune savonese di Stella. Il parco eolico “Cinque stelle”, il primo costruito da FERA in Liguria, raggiunge così una potenza nominale di 3,2 MW. “In Liguria si può fare molto di più – dice l’ingegner Cesare Fera, presidente della Fabbrica energie rinnovabili alternative – Speriamo che installando piccoli impianti ci si convinca sempre più che questa è effettivamente la strada giusta da percorrere. Ogni Comune dovrebbe avere il suo impianto dotato di tecnologie sempre più affidabili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Carlo M.
    Scritto da Carlo M.

    Eolico un business per pochi “furbi”…e tutti ad applaudire. Per avere l’energia di un solo gruppo di una centrale termoelettrica occorerebbero circa un rotore e dunque una pala ogni 4 metri sul crinale da Ventimiglia a Sarzana senza interruzzioni e il tutto solo quando c’è vento. Può rendere l’idea? Però e di moda e allora tutti ad applaudire. E’ un pò come il si nel referendum per l’acqua…oh ora tutti cominciano a capire che tra pochi anni avremo degli acquedotti colabrodo perchè il pubblico i soldi non li ha e non li avrà mai a meno che non chiuda qualche scuola o aumenti le tariffe e di molto. Uno spreco di acqua inaudito con reti disastrate ci attende alla faccia dell’ambiente! Però uno spreco pubblico eh…vuoi mettere..?

  2. Scritto da mamma critica

    la briano oggi in verde
    verde speranza
    speriamo che prima o dopo impari a capire veramente qualcosa di ambiente
    al di la’ della superficie che vorrebbe brillante e smart, un po’ di sostanza………
    e impari ad ascoltare i comitati, che come si vede non hanno torto, ma sono piu documentati, obiettivi e aggiornati dei poteri forti
    tutta farina del nostro sacco:-) tutto volontariato, tutta determinazione a difendere i nostri bambini…………………
    ciao