IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Si ritrova un serpente in giardino, interviene l’Enpa che attacca: “Istituzioni impreparate”

Più informazioni su

Savona. “Le istituzioni pubbliche sono impreparate, come al solito, di fronte alle problematiche animali e della gente comune”. E’ questo il commento dell’Enpa dopo quello che è successo ad un savonese residente in via Mignone, sulle alture della città. “Si è trovato nel giardino un serpentello – raccontano dall’Enpa – ed ha quindi cominciato a telefonare ai cosiddetti enti pubblici competenti ad intervenire per trasferire il rettile. Ma come ormai accade ogni giorno, ognuno degli interpellati, con un perfetto ‘scaricabarile’, invitava il poveretto a rivolgersi ad altri organismi”.

“Alla fine ha telefonato alla Protezione Animali, associazione privata di volontari che, come sempre, è intervenuta, ha raccolto il serpente, rivelatosi innocuo e prezioso, lo ha monitorato per un giorno e lo ha poi liberato in una zona idonea dell’entroterra. Si tratta infatti di un colubro lacertino, endemico in Liguria ma protetto dalle leggi regionali perché in pericolo di estinzione” aggiungono dall’associazione.

“L’Enpa ha con la Provincia di Savona una convenzione limitata però al soccorso di animali selvatici, uccelli e mammiferi, feriti o in difficoltà (per gli ungulati solo soggetti ancora lattanti); per questo è operativo, dalle 9 alle 19, un cellulare di reperibilità, al quale però viene sfacciatamente indirizzata da comuni, organi di vigilanza ed enti vari, ogni sorta di segnalazione relativa agli animali ed alle problematiche conseguenti; recente caso eclatante quello dei gabbiani nidificanti sul tetto delle scuole De Amicis a Savona, in cui di ferito ed in difficoltà era solo il buon senso e la correttezza delle istituzioni pubbliche, che pretendevano l’illecito ed inutile allontanamento degli animali per l’inesistente pericolo che attaccassero i bambini” concludono dall’associazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da freeholly9

    poi le nostre istituzioni spendono milioni in autoblu, prostitute e voli di stato per i propri amici

  2. Scritto da Pinuccia

    Il dramma è che se chiami e vengono i preposti dai comuni, lo uccidono senza chiedersi nemmeno se è un razza in estinzione o meno…