IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Schianto sull’A10: morte cerebrale per Andrea Miceli, sempre grave l’amico

Albenga. Sono state avviate le procedure per dichiarare la morte cerebrale di Andrea Miceli, il 26enne loanese rimasto vittima nella notte tra venerdì e sabato del terribile schianto sulla A10, quando con un suo amico, a bordo di una Nissan 530 Z, stava percorrendo la A10 nel tratto tra Borghetto e Albenga, quando si è scontrato contro un pullman. Nonostante il disperato tentativo di frenata la vettura è andata ad impattare contro il bus turistico, con gli occupanti rimasti incastrati tra le lamiere.

Andrea Miceli e Luca Mauro, 24 anni, sono stati soccorsi e prontamente trasportati all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Le loro condizioni erano già apparse gravi a seguito delle fratture e lesioni riportate su varie parti del corpo. Più complicata la situazione clinica del conducente dell’auto, Andrea Miceli, dichiarato poco dopo in coma faramacologico. Questa mattina i medici hanno dichiarato la morte cerebrale del giovane loanese. L’amico resta ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell’ospedale pietrese.

La polizia stradale di Imperia Ovest ha effettuato i rilievi metrici per cercare di ricostruire la dinamica dell’incidente. La Nissan con a bordo i due giovani si è trovata la carreggiata ostruita dalla corriera, sulla quale viaggiava una comitiva di venti ucraini in gita nelle località della Riviera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.