IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Schianto sull’A10, indagini Polstrada: fatale l’alta velocità

Pietra Ligure. Proseguono da parte della Polstrada di Imperia Ovest gli accertamenti sul drammatico schianto sull’A10 avvenuto nella notte tra venerdì e sabato nel tratto tra Borghetto e Albenga, costato la vita ad Andrea Miceli, il 26enne loanese deceduto nella giornata di ieri nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Le condizioni dell’amico che si trovava con lui, Luca Mauro, 24 anni, restano sempre gravi anche se il giovane è stato dichiarato fuori pericolo dai medici del nosocomio pietrese.

Secondo quanto appreso potrebbe essere stata l’eccessiva velocità a rendere impossibile evitare l’impatto con l’autobus turistico che procedeva lungo la stessa direzione di marcia. La Nissan 350 Z con la quale viaggiavano i due giovani stava procedendo ad una velocità stimata tra i 180-200 km/h: i segni di frenata rilevati sull’asfalto sarebbero compatibili, così come gli stessi rilievi metrici. Superata l’area di servizio di Ceriale Nord la vettura si è trovata davanti il bus turistico, e poco dopo il violentissimo schianto, nel quale l’auto si è andata ad incastrare sotto il pullman. La velocità avrebbe provocato la dinamica del tamponamento con i due giovani rimasti incastrati tra le lamiere dell’auto: oltre mezz’ora per liberarli e permettere il trasporto in ospedale. Intanto sono arrivati anche gli esami tossicologici disposti sul conducente, che hanno rilevato un tasso alcolemico nel sangue di 1,52 g/l., un valore ben superiore alla soglia consentita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da martina IMP

    non mi permetto quasi mai di commentare o dare contro alle idee degli altri soprattutto se non conosco, ma il tuo commento mi sembra totalmente inopportuno e senza rispetto!un ragazzo di 26 anni è morto e un altro, tra l’altro mio amico, di 24 anni sta malissimo!!! la velocità può avere influito sicuramente ma il fatto che i due si siano trovati la corsia occupata da un pullman che a quanto pare aveva più fretta di loro da superare il veicolo precedente non importa?!?!?!? io se fossi all’oscuro di tante cose eviterei questi commenti moralisti e ipocriti da perbenisti del cavolo!!!prova a berti 2 birre di venerdi sera e poi fai il test…tu che parli tanto bene vediamo quanto è il tuo tasso alcolemico!!!!
    vai luca che siamo tutti con te!!!e ti vogliamo un gran bene!!!

  2. Scritto da roberto 2

    Mi dispiace molto per questo giovane, ma viaggiare a quella velocità e con quel tasso alcolico nel sangue e’ da stupidi, e le conseguenze di certe azioni si pagano, se anziché un autobus avesse centrato un’auto sarebbe stata una strage.