IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, scippi a due anziane: diciannovenne patteggia un anno e dieci mesi

Savona. Un anno e dieci mesi di reclusione. E’ questa la pena patteggiata questa mattina, in tribunale a Savona, da Giamaria Santelia, il diciannovenne che era finito in manette nel febbraio scorso con l’accusa di furto e rapina. Secondo quanto accertato dagli investigatori infatti il giovane (assistito dall’avvocato Paolo Foti), insieme ad un amico, Marco Chiavacci, 18 anni (che aveva già scelto la via del patteggiamento), si era reso protagonista di una serie di tentativi di scippo.

Chiavacci e Santelia, incensurati, erano stati arrestati dopo aver tentato di rubare la borsetta a due signore nella periferia della città, ma i due erano sospettati di essere responsabili di altri colpi simili messi a segno nelle settimane precedenti a quegli episodi nella città della Torretta e comprensorio.

Quelli che venivano contestati a Santelia in aula erano avvenuti rispettivamente in via Pietragrossa a Legino e in via Tissoni. Il primo alle 17,45, ai danni di una donna di 82 anni, il secondo alle 18,45 in via Tissoni, dove a farne le spese era stata una donna di 90 anni, alla quale i malviventi avevano strappato la borsa con poche decine di euro prima di fuggire a bordo di un’auto. Un testimone, però, si era annotato il numero di targa della macchina, incastrandoli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Giudice
    Scritto da Giudice

    altro che patteggiare… andrebbero presi a pattoni per lo stesso lasso di tempo inflitto come pena.
    Sicuramente i risulti finali sarebbero migliori.

  2. Bandito
    Scritto da Bandito

    Ancora una volta vediamo due scippatori che la fanno franca, nemmeno un giorno di galera. In vondo, vista la furbizia di andare a fare scippi con la macchina e la targa perfettamente visibile, dimostrano che più che il carcere gli spetterebbe un bel ricovero in istituto psichiatrico.
    Comunque spero che il prossimo scippo ad una povera vecchietta lo facciano davanti a me, io di sicuro non mi annoto il numero di targa, ma vado a spiegare con gentilezza a questi due bravi giovani perchè queste cose non si devono fare….e forse dopo di me glie lo spiegheranno anche i medici del pronto soccorso.

  3. red1966
    Scritto da red1966

    lasciateli per qualche minuto i mano alle vecchiette… che sanno ben usare il mattarello per la pasta… invece incensurati e patteggiamento… vuol dire liberi subito e pronti a ricominciare… speriamo che alla prossima incontrino qualcuno meno debole sulla loro strada!!!!… ma da buoni vigliacchi eviteranno!!!!