IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Boscaccio, da autunno stop a rifiuti imperiesi: verso ampliamento da 2 mln m3

Più informazioni su

Vado Ligure. L’approvazione da parte della Regione Liguria dell’ampliamento, per 2 anni, della discarica di Collete Ozotto, in valle Armea, consetirà lo stop definitivo dei rifiuti secchi in arrivo dall’imperiese e smaltiti nella discarica del Boscaccio a Vado Ligure, che nel 2011 prevede il conferimento di 31 mila tonnellate di rifiuti complessivi della Provincia di Imperia (14 mila già smaltiti nel 2010). Dal prossimo autunno quindi alleggerimento di lavoro per la discarica vadese.

Dall’ottobre 2010 la parte umida dei rifiuti (30%) della provincia veniva portata a Collette Ozotto, il restante 70% – il secco – a Vado Ligure. Dopo l’ok al piano provinciale dei rifiuti per la provincia imperiese toccherà anche per il savonese definire il progetto di ampliamento della discarica del Boscaccio e l’impianto per il trattamento della frazione umida dei rifiuti. La stessa EcoSavona attende un via libera dagli uffici regionali in merito alle integrazioni presentate al progetto, in particolare sulle volumetrie, che dovranno comunque garantire determinate capacità di smaltimento anche per non compromettere i già difficili equilibri tariffari. Due mln di metri cubi lordi per avere altri dieci anni di attività a pieno regime, è l’indicazione contenuta nel layout progettuale. Un passaggio che dovrà prima essere sancito dallo stesso Consiglio provinciale chiamato a pronunciarsi il prossimo 28 giugno proprio sulla delibera ATO. Infine ultimo atto autorizzativo, l’autorizzazione integrata ambientale, sarà rilasciata con un via libera ufficiale dalla Conferenza dei servizi in sede provinciale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo

    Menomale che doveva finire l’epoca dello smaltimento dei rifiuti in discarica