IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, Edoardo Rixi (Lega Nord): “La giunta di sinistra non tutela gli studenti liguri”

Nel Consiglio Regionale di questa mattina Edoardo Rixi, Capogruppo della Lega Nord, ha presentato un Ordine del Giorno riguardante le Borse di Studio su base regionale. Tale documento avrebbe impegnato la Giunta a stipulare un protocollo con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e Ricerca volto a differenziare su base regionale i criteri di attribuzione delle borse di studio universitarie privilegiando gli studenti residenti in Liguria.

Secondo l’esponente del Carroccio “E’ curioso che la Giunta regionale ligure non tuteli gli studenti della propria regione. Personalmente speravo che il mio Ordine del Giorno venisse approvato all’unanimità, in quanto la salvaguardia del territorio e dei suoi abitanti dovrebbero venire prima dell’ideologia politica; ma a quanto pare” continua Rixi “ciò che mi era sembrato razionale come leghista è agli antipodi dal modo di pensare della sinistra, che invece di pensare ai cittadini liguri si preoccupa di ragionare ancora in base ad ideologie fallimentari del secolo scorso.

A tutto questo si aggiunge il fatto che la Regione intende aumentare le tasse universitarie, azione alla quale la Lega Nord Liguria si è opposta e continuerà ad opporsi. Oggi in Aula ho anche proposto di andare incontro alle difficoltà degli insegnanti precari liguri, i quali rischiano di vedersi sorpassare nelle assunzioni di ruolo dagli insegnanti meridionali anche se questi ultimi sono in lista d’attesa da molto meno tempo, per il semplice fatto che le regioni del sud godono di ingiusti privilegi nei punteggi d’assunzione.”

Edoardo Rixi
Capogruppo in Regione
Lega Nord Liguria

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da protesta

    Meno male che c’è ancora qualcuno che non si nasconde dietro ad un dito.Complimenti al capogruppo.