IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Picchiata e sbattuta fuori casa con la figlia piccola: a giudizio un 43enne di Villanova

Albenga. Riprenderà giovedì 9 giugno il processo per maltrattamenti in famiglia a carico di G.I., 43 anni di Villanova d’Albenga, difeso dall’avvocato Nazzareno Siccardi, e accusato di aver sottoposto la compagna (S.P., 44 anni, di Albenga, assistita dall’avvocato Alessandro Chirivì) a continue violenze fisiche e psicologiche.

Secondo l’accusa, i maltrattamenti sarebbero durati dall’agosto 2005 al settembre 2006: un anno da incubo per S.P. che veniva picchiata abitualmente (più volte è dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso) e che veniva punita senza ragione da quell’uomo ipergeloso e col vizio dell’alcol. A causa sua, la 44enne sarebbe stata costretta a lasciare il lavoro (faceva la barista) e a sopportare una situazione pesantissima anche per amore della figlioletta.

Una volta, G.I. l’avrebbe sbattuta fuori casa costringendola a trascorrere la notte in un albergo insieme alla loro bimba di pochi mesi solo per aver sentito dire al bar che la donna era uscita di casa senza il suo permesso; un’altra volta l’avrebbe lasciata in giardino per più di un’ora, in mutande e reggiseno, per punirla per non avergli obbedito come un cane fa con un padrone.

Giovedì saranno sentiti il comandante della stazione carabinieri di Villanova e l’assistente sociale che si occupò del caso quando S.P. fu cacciata di casa per la prima volta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.