IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piaggio a Villanova, Richeri: “Si sta per spegnere la sirena di Finale, rimarrà nel nostro Dna” foto

Finale Ligure. La giornata di oggi è per Finale Ligure l’ultimo capitolo di una storia industriale durata cent’anni. Nelle parole del sindaco finalese Flaminio Richeri il commento a questa fase di passaggio con la delocalizzazione della Piaggio Aero Industries. “Ci rimarrà un grande ricordo di un’insediamento produttivo che ha scandito la vita di tante famiglie. Nelle orecchie rimarrà una sirena che ha accompagnato la crescita di molti ragazzi finalesi che, come me, tra gli anni ’60 e ’70, sono diventati uomini ai ritmi di questo suono. La memoria di questa storia e tradizione d’industria rimarrà nel Dna dei finalesi, anche grazie all’aiuto di qualche opera che andremo ad individuare”.

L’operazione immobiliare sulle aree dismesse a Finale interesserà circa 220 mila metri cubi. L’iter urbanistico, come specificato oggi dall’assessore regionale Marylin Fusco, è a buon punto, superate alcune resistenze politico-ambientali di non poco conto. “Niente grattacielo, è un aspetto importante – afferma il primo cittadino Richeri – Ma ancora più importante è la realizzazione di un polo scolastico che offra una soluzione al bacino territoriale. Si tratta di un’operazione urbanistica che rivitalizzerà il quartiere. Oggi a Villanova, con la costruzione del nuovo stabilimento, diamo una bella risposta a quanti non credevano nella reale volontà della dirigenza Piaggio di svolgere una reale operazione industriale e non speculativa. L’ammnistrazione di Finale ci aveva visto giusto”.

Il sindaco di Villanova d’Albenga, Domenico Cassiano, ha partecipato alla cerimonia con emozione, dopo quattro anni di attese e rinvii nelle pratiche. Nella nuova fabbrica vicino all’aeroporto lavoreranno 800 dipendenti. “Abbiamo raggiunto questo momento fondamentale – sottolinea Cassiano – E’ una grande opportunità che il territorio ligure, in particolare savonese, ha saputo cogliere. Leghiamo il nome di Villanova in questo momento di grande bisogno occupazionale ad una industria storica, che già aveva legami con il nostro Comune”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mauro Tassara

    Personalmente sono sbalordito!! Sono stato Consigliere Comunale di opposizione a Finale Ligure nel biennio/triennio 1993/95. E’ stata rifiutata in quell’epoca una proposta di una commessa di quaranta Velivoli se fosse stata trasferita la produzione Piaggio a Villanova e il settore motoristico fosse stato scorporato a Varese (Aermacchi) con conseguente rilancio turistico dell’Area dove si trovavano i capannoni e il palazzo degli uffici… La famiglia Agnelli si e’ trovata quasi obbligata e reinvestire a seguito di quella proposta rifiutata. E’ stata fatta saltare una proposta elettorale nelle Amministrative del 1995 (Lista Civica ‘Intesa per Finale’sostenuta in gran parte , da Forza Italia e Lega, ma anche con forti rappresentanze della sinistra) anche perche fortemente sostenitori del trasloco della Piaggio a Villanova. con una forte conseguente ricorversione turistica dei terreni ex Piaggio!! Ora i ‘vertici’ del Comune di Finale Ligure, ci stanno dicendo con una ipocrita commozione che quella proposta era giusta e finalmente la Piaggio viene trasferita a Villanova. Gran parte di coloro che ora ‘guidano’ il Comune di Finale sono coloro che stopparono il futuro di Finale stesso nel 1993/95. I chiedo alle generazione dei tredicenni,quattordicenni, quindicenni sino ai diciottenni, alle loro famiglie ed ai loro parenti ed amici, piu’ alla /e generazione seguenti che non trovano opportunita’di lavoro o impresa nel Finalese di far sentire la loro voce e cacciare coloro (ai vertici del Comune di Finale Ligure) che in questo momento provano la ‘ falsa commozione’ del trasferimento Piaggio facendo leva emozionale sulla ‘sirena che si spegne’,e chiedere loro i danni materiali e morali di 15/18 anni di vita di Finale Ligure persi e buttati via per pura invidia ed’ignoranza’, Politica e sociale…Grazie!!!