IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Osiglia invasa dai profughi? “No, sono turisti tunisini” foto

Più informazioni su

Osiglia. “Molto rumore per nulla” per dirla con Shakespeare. Anche se molti cittadini di Osiglia, compresi alcuni dei presenti nel pomeriggio all’esterno dell’Imbarcadero direbbero “siamo proprio il paese dei balocchi”. Ma il risultato non cambia; nel piccolo paesino della Valbormida, che rasenta a stento i 500 residenti, non sono arrivati profughi: è come se fossero giunti turisti tunisini.

Nei giorni scorsi all’Imbarcadero, la struttura comunale sul lago, erano alloggiati americani, tedeschi e una coppia di australiani. I tunisini arrivati in pulmann, 32 in tutto, non vogliono scendere: oppongono resistenze, continuano ad insistere per andare verso la Francia e non si capacitano dell’ennesima peripezia. Dopo una buona mezz’ora di trattative si lasciano convincere e mettono piede nel cuore della provincia di Savona, in un luogo sconosciuto a molti savonesi ma che è sempre più visitato da turisti stranieri.

Una volta scesi e dopo aver capito che nei dintorni non ci sono né autobus né tantomeno treni, si “accomodano” nelle stanze dell’ostello ed esplorano intorno. La zona non è certo il centro di accoglienza da cui provengono, quel centro di Ventimiglia che la Regione si è risolta a chiudere dopo le proteste locali, né è tugurio maleodorante con un bagno chimico all’esterno. Ma è di fatto un albergo immerso nella natura che si affaccia sul lago di Osiglia.

Così dopo un caffè eccoli giocare a palla nella spiaggetta e pochi minuti dopo andare, educatamente, a chiedere se possono usare il pedalò e, detto fatto, quelli che 30 minuti prima erano pericolosi clandestini guardati a vista da carabinieri e sindaco del paese, si trasformano in classici turisti del lago.

C’è chi gioca a calciobalilla, chi a palla e chi sdraiato sul lettino si rilassa e ascolta la musica con il lettore Mp3. Se il sole non fosse già tramontato ci sarebbe da scommettere che alcuni avrebbero già azzardato anche un tuffo nel lago. Quelli più pigri invece rimangono in terrazza, chiacchierano e si gustano il tramonto giocando a carte.

La Regione Liguria, intanto, con l’assessore Rambaudi in testa, fa i conti con l’emergenza che anziché passare sembra essere diventato un problema di ancor più complicata gestione. Arriva l’ora di cena e i turisti puntuali si accomodano per sfruttare il trattamento di “pensione completa”. Al termine, con sorpresa dei gestori, sparecchiano portando i piatti in cucina, puliscono i tavoli e spazzano il pavimento. E mentre uno lava i piatti gli altri hanno già deciso: domani pizza e musica del vivo.

Sino a qualche ora prima puntavano i piedi per non scendere dal pullman. “E adesso chi li manda più via da Osiglia?” si chiede qualcuno e la domanda fa il giro dei residenti. Qualcun altro risponde, intepretando le scene che si sono succedute da pomeriggio a sera: “Non sono profughi, sinora si sono comportati da turisti tunisini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. sverige
    Scritto da sverige

    Maroni……..adesso hai capito perche la Lega è perdente?? Se la lega non fà la Lega tanto vale….Bel turismo!!!!!! E chi paga????? Un governo ridicolo!!

  2. sampei29
    Scritto da sampei29

    tutto molto bello, ma finita la luna di miele cosa gli facciamo fare a questi poveri disgraziati visto che di lavoro non ce n’è neppure per gli italiani?

  3. Scritto da freeholly9

    Vergogna a questo governo di fantocci che lasciano entrate questa rumenta a spese nostre.

  4. mugugnolibero
    Scritto da mugugnolibero

    Tra un po ci venderanno che nel nord africa ci sono agenzie di viaggio che propongono la Liguria come meta turistica…ma per piacere!!!
    Certo è che all’inizio di una stagione estiva abbiamo assistito all’invasione pacifica in quei di Osiglia…per far contenta la vocazione turistica di XXmiglia….

  5. libera(mente)
    Scritto da libera(mente)

    va bene l’accoglienza ma questo è prendere in giro noi cittadini! Italiani che non riescono ad arrivare a fine mese e questi “poveretti” che giocano a fare i villeggianti proprio con i soldi anche di quegli italiani che muoiono di fame!Vergogna politici!!!!