IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nek in concerto ad Albenga: appuntamento il 14 luglio

Più informazioni su

Albenga. La grande musica internazionale ritorna ad Albenga. La città che negli anni ‘80 ha ospitato i grandiosi concerti di stelle della musica quali Tina Turner, Vasco Rossi e Jovanotti si prepara a dare il proprio benvenuto a Nek, uno dei cantanti italiani di maggior successo in Italia e all’estero, con all’attivo numerosi milioni di dischi venduti, che quest’anno festeggia i vent’anni di attività, e che ha scelto Albenga per la “data zero” del suo European Summer Tour 2011.

Prenderà infatti il via dal territorio ingauno, giovedì 14 luglio allo stadio Annibale Riva, la fase estiva il suo nuovo tour internazionale, “The Quartet Experience”, che lo vedrà impegnato con date in tutto il continente, con concerti in paesi come Svizzera, Germania, Austria, Olanda, Francia Spagna e Belgio.

La “data zero” sarà molto di più di un semplice concerto: l’artista e il suo team si recheranno sul posto con alcuni giorni di anticipo e si fermeranno ad Albenga per effettuare tutte le prove e i preparativi in vista della lunga tournée. L’evento di Albenga, maxi manifestazione a sorpresa nel calendario “Living in Albenga” per l’estate 2011, si presenta come uno degli appuntamenti principali dell’estate. In due decenni, Nek ha pubblicato 10 album di inediti, e tenuto concerti in Italia, Europa e Sud America, vendendo oltre 8 milioni di copie.

“Abbiamo subito accolto con grande entusiasmo l’opportunità di ospitare un artista di grande livello come Nek nella nostra città – dichiara con soddisfazione il sindaco di Albenga Rosy Guarnieri – per un evento di grande richiamo che darà lustro ad Albenga e che arricchirà ulteriormente lo straordinario calendario delle manifestazioni messe in programma per l’estate 2011”.

“Dopo anni di attesa, la grande musica internazionale ritorna ad Albenga e allo stadio Riva – afferma l’assessore con delega a Turismo, Spettacolo, Manifestazioni Mauro Vannucci -. In passato ebbi l’onore di collaborare con l’allora assessore al Turismo Nicoletta Mantica, la quale fu la principale artefice dell’arrivo nella nostra città di grandissimi big della musica mondiale. Ciò fu possibile solo grazie al lavoro dell’assessore, ma anche grazie all’organizzazione dell’Ufficio turismo e alla disponibilità di un grande sindaco come Angelo Viveri: e oggi, come allora, l’arrivo di Nek per l’apertura del suo tour è grazie all’Ufficio turismo, e ad un grande sindaco come Rosy Guarnieri”.

Grazie alla collaborazione con la Palazzo Oddo srl e con la società ASD Albingaunia 1928, è già partita la macchina organizzativa dello stadio Riva e il circuito di prevendita, con punti vendita disponibili in tutta la provincia di Savona e in Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. il cavaliere
    Scritto da il cavaliere

    Ma scusatemi….. al vicino ospedale hanno consegnato un carico di tappi per le orecchie????
    Se ho letto bene non si tratta di una sola serata ma di piu’ sere per la prova delle attrezzature e delle scalette cosi’ come fu per il tour estivo di Vasco Rossi anni or sono.
    Allora come a S. Corona e’ partito l’ esposto per la discoteca del porto gia’ mi pregusto il baccano che faranno i vicini di quello scandalo che, chiamarlo stadio mi fa ridere,e’ l’ Annibale Riva.
    Concordo con chi si augura che al comune il costo non faccia saltre altri canti gregoriani in programma per l’ estate, perche’ a figuracce non si va avanti.
    Mi auguro anche che oltre ai decibel si verifichino tutte le condizioni di igiene e sicurezza del caso ,non come alla recente farsa di paese andata in scena in via dei Mille, dove l’ improvvisazione e gli occhi chiusi hanno permesso, peraltro a molti degli stessi del palio dello scorso anno, di fare cassa alla faccia di tutti.
    Sempre le stesse facce, sempre lo stesso modo.
    Che stranezze che insolite coincidenze, auguri a Nek e chi la fa in barba a tutti.

  2. Scritto da Anakyn

    nek????…. mha!!!!! complimenti per l’idea, a prescindere dall’artista che oggettivamente può piacere o non piacere (a me in particolare fa cagare!!!) ma almeno l’amministrazione si sforza di concludere qualcosa con i nostri soldini che sistemicamente versiamo nelle casse del nostro malatissimo stato. Quello che però mi turba un po’ è il come abbiano fatto a trovare i soldi per pagare un artista di fama mondiale, visto che da un po’ si dice che le casse dell’assessorato al turismo sono vuote. Poi, chapeau a chi ha deciso l’evento porterà sicuramente un bel po’ di lavoro per tutti, quindi, per un attimo accantoniamo, il mugugno…

  3. Scritto da ale68

    cavoli…ammettiamo…bel colpo…ora c’è solo da capire che la salsa non si mangi il pesce…insomma i costi…se il tutto si paga e non va a gravare sulla sponsorizzazione di altri eveti generosamente sostenuti da volontari allora molto bravo.

  4. Scritto da teobore

    Bene! Un evento di grande visibilità per la città.
    Speriamo solo che ci sia dietro un ricco sponsor! Non vorrei si dovesse rinunciare ad eventi altrettanto importanti che da anni vanno avanti grazie al “contributo” di volontari, associazioni, commercianti….

    Matteo Borea