IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Memorial “Malco”: primo stop per Inso Impianti, debacle per Consorzio della Mandorla foto

Alassio. Ieri si sono disputate due belle partite con quattro delle più forti squadre di tutto il torneo Memorial Angelo Malco: Inso Impianti-Tabaccheria Aurelia contro MM Costruzioni e Bar Consorzio della Mandorla contro Impresa Edile Alestra.

Formazioni della prima partita: Inso Impianti-Tabaccheria Aurelia: Iannattone, Brignoli, Monti, Stabile, Cuneo, Balbo, Cattardico, all. Di Latte. MM Costruzioni: Porta, Recagno, Calandrino, Sancinito, Olivieri, Castorina, Gervasi, Rossi, Ricotta, all. Bozzano

Pronti via e Castorina segna l’1 a 0 su assist di Gervasi. Inso Impianti prova subito a reagire e a trovare il pari; ci arriva vicino, ma Porta compie un miracolo su Cattardico che su una punizione di Brignoli si ritrova da solo davanti alla porta, prova il tiro, ma trova la grande risposta del portiere avversario. E’ di nuovo MM Costruzioni a rendersi però pericolosa e colpisce in rapida successione una traversa con Sancinito e un palo interno di Recagno. Inso Impianti-Tabaccheria Aurelia raggiunge infine il pareggio, Brignoli su punizione invece di tirare appoggia al centro per Monti che finta il tiro liberandosi di un uomo e poi segna con un bel destro preciso, 1 a 1. Il pari non dura molto, è Rossi a portare nuovamente in vantaggio la sua squadra, 2 a 1. Termina così la prima frazione di gioco, Inso Impianti, nonostante le quattro pesanti assenze, gioca bene e arriva spesso al tiro, ma a negargli il gol trova Porta in buona forma. Nella ripresa parte ancora forte MM Costruzioni, Recagno colpisce il suo secondo legno della serata, poi Rossi mette a segno la sua personale doppietta con un’azione di contropiede, 3 a 1. I campioni in carica accorciano però subito le distanze con un colpo di testa di Stabile su calcio d’angolo e spingono ora per trovare il pareggio, ma uno stupido errore difensivo consegna palla a Ricotta che fa partire il contropiede, serve Castorina che non sbaglia e mette dentro il 4 a 2. E’ ancora Stabile però che riporta sotto Inso Impianti con un gran tiro da centrocampo che colpisce la traversa interna e rimbalza oltre la linea di porta, 4 a 3. L’illusione della rimonta dura però poco, Ricotta segna il gol del 5 a 3 e riporta a due i gol di vantaggio. Un altro gol di testa su calcio d’angolo di Stabile porta le marcature a 5 a 4. Nel finale di partita Inso Impianti-Tabaccheria Aurelia assedia gli avversari alla ricerca del pari che trova con il quarto gol della serata di Stabile: un calcio d’angolo viene battuto lungo sul secondo palo dove Brignoli fa sponda in mezzo all’area dove Stabile è tutto solo e libero di insaccare in rete. Manca poco più di un minuto alla fine e per i campioni in carica sembra crollare tutto quando l’arbitro regala un rigore inesistente agli avversari, a tirare è Castorina che sbaglia clamorosamente. Finisce qui, 5 a 5 fra Inso Impianti-Tabaccheria Aurelia e MM costruzioni, entrambe però qualificate matematicamente per i quarti di finale. Bella partita, divertente da guardare e piena di occasioni; migliori in campo Stabile e Rossi.

Formazioni della seconda partita: Bar Consorzio della Mandorla: Astengo, Komoni, Salis, Pesce, Glauda, Scarfò, Ninivaggi, Rinaldi, Regazzi, all. Di Bua. Impresa Edile Alestra: Diomedi, Sancinito, Scalia, Vanzini, Scarrone, Alestra (capitano), Pastorino, Murabito, Celella, Alestra, all. Alestra.

Parte forte Bar Consorzio della Mandorla che arriva spesso al tiro, soprattutto dalla distanza, ma trova il portiere avversario sempre pronto. A passare in vantaggio è però Impresa Edile Alestra che su punizione sfrutta un varco della barriera e trova l’1 a 0 con il capitano Alestra. Glauda batte una punizione di prima che entra in rete, ma l’arbitro giustamente non convalida. Arriva anche il 2 a 0 per Impresa Edile Alestra con Vanzini, ancora una volta su punizione. Prima dell’intervallo c’è spazio ancora solo per un cartellino giallo a Salis, per un brutto fallo di reazione a palla già lontana. Si va al riposo sul 2 a 0. Bar Consorzio della Mandorla si lancia all’arrembaggio alla ricerca del pari, Ninivaggi sbaglia un’occasione da davanti alla porta, a portiere ormai battuto spara il pallone addosso a Scarrone, che salva il risultato. Il 2 a 1 è però nell’aria e arriva presto, il marcatore è ancora Ninivaggi, sempre su punizione. Non passano molti minuti che Vanzini realizza il gol forse più bello di tutto il torneo finora giocato: il tiro di un suo compagno viene ribattuto da un avversario, la palla si alza e torna fino a centrocampo, Vanzini di prima intenzione colpisce al volo e manda il pallone a togliere le ragnatele da sotto l’incrocio, 3 a 1. Bar Consorzio della Mandorla prova subito a reagire e a riaprire la partita, Ninivaggi prima coglie il palo, poi però trova anche il 3 a 2. La partita diventa ora molto nervosa, con falli cattivi e pericolosi, l’arbitro lascia spesso correre e a volte non punisce nemmeno con il giallo falli punibili forse anche con la galera. Arrivano comunque i cartellini per Celella, per continue proteste e per il capitano Alestra per una bruttissima scivolata da dietro. Arriva anche il secondo giallo e il conseguente rosso per Salis che salta con i gomiti in faccia all’avversario. Anche con l’uomo in meno Bar Consorzio della Mandorla prova l’assedio alla ricerca del pari, ma prima della fine della partita c’è spazio solo per una traversa colpita da Glauda su punizione. Termina così anche la seconda partita della serata, Impresa Edile Alestra batte i vicecampioni Bar Consorzio della Mandorla per 3 gol a 2. Da notare le buone prestazioni di Scarrone e di Diomedi, per i savonesi gioca bene Ninivaggi, ma spesso è troppo egoista e non serve i compagni meglio piazzati di lui. Gli incontri continuano stasera con Merlo Flor contro Opel Attiva e Alassio Salute-Tallone Sport contro Toro Assicurazioni.

Giacomo Bogliolo/Luca Cavigioli
Foto Studio AB – Alessandra Bronda

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.