IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La storia del calcio pietrese rivive in un libro nel ricordo di Flavio Geddo

Pietra Ligure. “Storia del calcio pietrese dal 1937 al 2010”. E’ il libro scritto da Eugenio De Vincenzo e Mario Varicelli sulla raccolta di dati e foto di Flavio Geddo, storico dirigente del calcio pietrese la cui opera è stata completata, dopo la scomparsa, dalla figlia Raffaella.

“Ai nostri giorni la storia scandisce i suoi tempi sempre con maggiore velocità e il desiderio di rivisitazione del passato appare oggi ancor più una necessità, oltre che a rappresentare un’occasione per chi non c’era o per chi pensa di non ricordare – scrive il sindaco Luigi De Vincenzi nella prefazione – Scorrere questo libro attraverso le sue informazioni e le sue immagini alimenta l’immediata curiosità su quello che è un importante spaccato della storia recente di Pietra Ligure, vista attraverso alcune delle sue società sportive”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tmax500

    L’appartenenza e l’impegno profuso nel calcio pietrese da parte di Flavio Geddo ,fatto di generosità e tanto impegno è stato, per chi ha potuto condivivere tanti di quei momenti di grande passione, sia quando era esultanza che delusione , motivo di orgoglio. Non una semplice attività da dirigente ma molto molto di più. Sono tante le persone che hanno avuto nel mondo del calcio pietrese una partecipazione veramente disinteressata e piena,che meritano la nostra gratitudine, Flavio è una di quelle. Averlo conosciuto e aver potuto condividere con lui di quei momenti è stata occasione fortunata. Rivolgo i più sinceri complimenti a chi ha realizzato il libro , ma soprattutto rivolgo un grande ringraziamento a tutti quanti hanno , nei tanti anni del sodalizio sportivo , dedicato tanto del loro tempo, parte delle loro risorse, il loro entusiasmo e la loro forza affinchè le passioni dei giovani e meno giovani potessero concretizzarsi sul campo di calcio , potendo offrire non solo spettacolo, ma momenti di condivisione di gioia e di emozione .