IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Lega Nord di Albenga a Pontida, Guarnieri: “Soddisfatta delle parole dei nostri leader”

Albenga. “Umberto Bossi, Albenga ti aspetta per le tue vacanze al mare”. Con queste parole, la delegazione della Lega Nord – sezione di Albenga presente a Pontida, capitanata dal sindaco Rosy Guarnieri, si è rivolta al Ministro delle Riforme, invitandolo nei prossimi mesi a trascorrere qualche giorno di villeggiatura sul litorale di Albenga, come da lui promesso durante la campagna elettorale alle amministrative del 2010, quando venne in Liguria a sostegno della candidatura di Rosy Guarnieri.

Lo stesso invito era presente sul maxi-striscione preparato nei giorni scorsi dai tesserati della sezione di Albenga, esposto oggi in ottima evidenza nella prime file del prato di Pontida, sorretto dalle braccia di Alessandro Navone, assessore del Comune di Garlenda, Andrea Bronda, assessore del Comune di Vendone, e di Giuliano Caleffi, segretario della Lega Nord sezione di Albenga. “Sono oltre vent’anni che, in questi giorni, vengo a Pontida per celebrare il nostro movimento – dichiara commosso il segretario Caleffi – e ogni anno è come la prima volta, un’emozione indescrivibile, quella di un popolo che lotta per la propria libertà. Oggi Pontida era l’ombelico del mondo, eravamo tantissimi, e Albenga era presente”.

“Oggi è stata per me la conferma di quanto mi aspettavo – commenta il sindaco Guarnieri -. I vertici del movimento, dal leader Umberto Bossi a tutti i nostri esponenti del governo presenti, hanno lanciato un messaggio forte e chiaro sia per i nostri alleati, che per i nostri avversari, per cui sono certa che da oggi partirà la riscossa, così come sono sicura che i nostri attuali alleati dovranno necessariamente tenere conto di quelle che sono le nostre richieste, ovvero riduzione della pressione fiscale, maggiore autonomia degli enti locali, e modifica immediata del Patto di Stabilità, perché è giusto che i Comuni che dispongono di risorse economiche possano utilizzarle, e non pagare per colpe non loro, ma di chi negli anni ha sprecato denaro pubblico”.

“Serve un maggiore senso di responsabilità per tutti – conclude Guarnieri -, ripristinare gli equilibri finanziari dei Comuni, i quali vanno sostenuti così che possano migliorare la qualità della vita dei propri cittadini. Quindi, avanti tutta!”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da protesta

    Che ognuno la metta e la giri come vuole,toccherà ai residenti del nord Italia fra un pò di tempo decidere…e che nessuno pianga poi sul latte versato.Vedete,in questo Paese togliersi le etichette pregiudiziali è veramente dura.Pensate che Fini è ancora considerato fascista!Questo la dice tutta.Cmq quoto ancora Paolo Ardenti,colpisce sempre nel segno.

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …il presagio è avvenuto sulle sponde del fiume Ticino: i legaioli intenti ai loro soliti goliardici giochetti in questo caso il tiro alla fune, alla fine..tira tira. hanno rotto la corda e si sono anche fatti male dei preziosissimi esponenti parlamentari..! AHAHAHA!!!!!! …tira…tira poi la corda si spezza e rimanete a piedi…! ..era meglio continuare con i giochi classici: tiro della polenta, gara di rutti, chi piscia piu’ lontano, etc.

  3. Scritto da protesta

    @giangi:la soddisfazione verrà con l’autonomia politica,sociale ed economica dell’Italia centro-settentrionale,il resto sono solo nostre e vostre chiacchere.Cordialmente.

  4. Scritto da giangi

    “Quindi avanti tutta” ???? e per andare dove ? fanno solo ridere queste affermazioni.
    E la soddisfazone viene da parole tipo “PADANIA Libera !” “Roma Ladrona” e “Via gli immigrati dal Nord” e magari “fuori i terroni dal Nord”? Ma allora adeguati e ritorna alle origni a far del bene laggiu’…

  5. Scritto da Ardenti Paolo

    l’ho già scritto e lo ripeto parlate come i politici che tanto odiate, fate i loro stessi ragionamenti da campagna elettorale che tanto vi fanno infuriare… accusate la Lega di non aver cambiato il Paese in dieci anni, quando forse neanche una rivolta armata sarebbe riuscita a tanto (scordandovi di esservi indignati quando la Lega tuonava all’insurrezione…)
    accusate la Lega di non aver fatto nulla cercando di nascondere a voi stessi che i politici che avete sempre votato sono sulla scena ed al potere (…e non solo a livello nazionale ma anche locale e trasversale) da molto più tempo… e loro cos’hanno fatto?
    Eppure continuate imperterriti a dirvi che la Lega non ha fatto nulla per poi affermare che siamo una rozza e colorita minoranza… ma se siamo una rozza e colorita minoranza perchè siete così tanto irritati dal fatto che non abbiamo concluso nulla?
    …state bene attenti a non parlare di problemi reali e locali avanzando la scusa che con i leghisti il livello di discussione sarebbe troppo basso… certo!… a voi interessano le scopate di Berlusconi e le intercettazioni che potrebbero solleticare la vostra pruriginosa curiosità…
    …Una cosa mi conforta.. adesso perlomeno avremo la possibilità di imparare a cambiare il mondo in una settimana… ci basterà seguire le orme del neosindaco napoletano… ci farà scuola a tutti!