IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Gruppo giovani Sel Savona: “E’ il momento di pretendere quello che ci spetta”

A seguito dell’inqualificabile comportamento del Ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, intervenuto nel corso del convegno “I Giovani Innovatori”, indetto nell´occasione della Giornata Nazionale dell´Innovazione 2011, diventa sempre più impellente il bisogno di denunciare il forte disagio dei giovani all’interno del… mondo del lavoro.

Il Governo, nonostante le pesantissime sconfitte degli ultimi appuntamenti elettorali, intende rispondere, per l’ennesima volta, con provocazioni, sordo alle disperate richieste della realtà del precariato e dei giovani, realtà sempre più paralizzata ed emarginata dalle manovre di questa politica, e dalle continue eluse promesse effettuate nel tempo. Invece di cercare di trovare una soluzione per affrontare la grave crisi economica, che ha colpito il nostro Paese insieme al resto d’Europa, è stato l’unico Governo a tagliare i fondi, dove gli altri Stati investivano, e investono tutt’ora. La situazione dei precari è stata massacrata dai tagli disposti dalle riforme Tremonti, dalla riforma dell’istruzione Gelmini, e dalla “razionalizzazione” del lavoro pubblico indetta da Brunetta.

L’accordo del Governo ormai si è sfaldato, e noi giovani di Sel pensiamo che sia il momento di reagire, e di pretendere quello che ci spetta, cioè il nostro futuro, sempre più minacciato da questa destra, che nell’incompetenza del suo operare, nel voltare le spalle alle proprie responsabilità, è capace solo di insultare definendo, chi già è in difficoltà, “l’Italia peggiore”.

Fabbrica di Nichi Val bormida Gruppo giovani SEL Savona – Quiliano

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da dartagnan

    Per gruppo giovani-SEL, mi dite , cortesemente ,quali sono le vostre proposte?

  2. Scritto da Semina

    leggendo i precedenti commenti, non riesco ad esimermi dal comunicare il profondo sdegno per ciò che (nonostante il nickname) il cosiddetto partigiano jonny ha scritto.
    Il comunicato esprime, con parole semplici e chiare, ciò che tutti i giovani hanno in gola, ossia una forte voglia di cambiamento, una rivoluzione, argomentata da motivazioni nobili, quali il lavoro e la necessità di ricostruire un’etica morale distrutta dal berlusconismo. Sono certo che ieri sera eravate davanti alla tv a vedere quello che, quei faziosi comunisti della FIOM, assieme a quelli che considero (IMHO) i pochi degni di calcare i palcoscenici televisivi, hanno messo su!

  3. IronMan
    Scritto da IronMan

    @partigiano, @resist . . . voi siete rimasti all’età della pietra. . . destinati a scomparire come i dinosauri . . .

  4. Scritto da Resist

    Uno che si qualifica “partigiano” non può prendere in giro i giovani e sorvolare sugli insulti di Brunetta.

  5. quovadisdomine
    Scritto da quovadisdomine

    … mi auguro che il virgolettato del titolo dell’ articolo non sia veramente stato detto o scritto dai giovani del SEL … “E’ il momento di pretendere quello che ci spetta” ???
    .
    “.. è stato l’unico Governo a tagliare i fondi, dove gli altri Stati investivano, e investono tutt’ora.” Mi possono dire esattamente quali sono questi Stati che investono e quanto investono?
    .
    Cuba, Venezuela e Corea del Nord?