IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Idv, Melacca attacca i vertici del partito: nel mirino candidature e linea politica

Più informazioni su

Savona. Cosimo Melacca, esponente dell’Idv savonese e candidato alle scorse elezioni regionali, lancia una dura critica al partito e ai vertici regionali e provinciali, con particolare riferimento alla gestione della campagna elettorale.

“Sono disgustato dai sistemi antidemocratici e dall’onnipotenza manifestata in questa campagna elettorale da personaggi come il segretario Regionale Idv il quale, dopo mie ripetute rimostranze ed inevase richieste di confronto in merito alla linea politica e la rappresentatività sul territorio del partito, deve ancora fornire educata risposta a distanza di ben tre mesi. Ma soprattutto sono disgustato da tutte quelle persone che, come il consigliere Quaini, attraverso le proprie azioni politiche, avvallate dal silenzio-assenso dell’Onorevole Paladini, hanno generato gravi conseguenze a livello politico, sul territorio ed all’interno del partito”.

“Azioni, tanto per citarne qualcuna, come la scelta della candidatura sul Comune di Savona di Cristian Bagozzi, immobiliarista finalese che non mi risulta abbia mai manifestato prima d’ora, in qualunque forma, alcun desiderio di dedicarsi all’impegno politico od alla tutela dei bisogni della collettività”.

“Come del resto è stato condizionato Loano, con un comportamento a dir poco scellerato su candidature non condivise e non operanti sul territorio, come Gallizia Dalmonte e Cereda, che hanno disorientato i nostri elettori generando un grosso insuccesso” aggiunge Melacca.

“Infine come posso non notare tutte quelle “infiltrazioni” all’interno del partito da parte di elementi di forte militanza nell’estrema Destra e riconducibili in qualche modo al Consigliere Quaini (vedi Pirritano che fino a cinque giorni fa era nel Pdl a Borghetto S.S., Cossu, Morena, Gallizia ecc. ecc.), che senza alcuna coerenza politica si sono imbarcati sul veliero del grande condottiero”.

“Concludo dicendo che, per ora, manterrò la mia appartenenza all’Idv nella speranza che le buone idee originarie dell’On. Di Pietro siano accompagnate dalla presa di coscienza delle realtà che ci sono sotto la comune bandiera, oppure che De Magistris da me molto ammirato ci rappresenti e ci tuteli all’interno del partito sul principio base della democrazia e del confronto”.

“Pur osteggiando e criticando l’attuale linea politica continuerò comunque ad impegnarmi per la gente e per il nostro territorio con la speranza, condivisa da molti del partito, che quel modo di fare politica a cui accennavo, prima o poi finisca, e per mantenere subito fede all’impegno assunto esorto tutti per far si che i 4 referendum”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andrea Dalmonte

    ahahah “non operanti sul territorio!!!” ahahah

  2. Piero Pirritano
    Scritto da Piero Pirritano

    Buongiorno, non desideravo commentare perchè un discorso cosi delirante ha sicuramente motivazioni ben lontane dall’ideologia Politica , e poi non spetta sicuramente a me fare le veci dei vertici del Partito , ma quando si leggono menzogne ed attacchi personali da parte di persone che neanche ti conoscono …, non si può fare a meno di precisare alcune cose .
    Egregio Sig. Melacca Lei attacca persone che non coosce minimamente, oltretutto con una critica Politica che dimostra la Sua totale inadeguatezza a fare un analisi Politica seria .
    Bagozzi a Savona ha fatto il primo degli eletti dell’IDV forse la scelta sbagliata non è stata la sua ma qualcun’altra … probabilmente se avevamo più Bagozzi in lista avremo avuto anche più consiglieri , Galliziia a Loano alla sua prima candidatura ha preso 88 preferenze magari anche li se vi erano più Gallizia forse si poteva vincere …., ma dovrebbe spiegarmi una cosa …, chi ha disorientato gli elettori …, i candidati o i responsabili del circolo “PAVARINO – MELACCA ” che indicavano di non votare i candidati IDV? Perchè questo? perchè a Voi Signori interessa la causa vero? Non i Vs interessi personali …di poltroncine varie ……??? Per quel che riguarda il mio passato Politico non credo che lei stia scoprendo l’acqua calda …., penso che tutti sappiano che io provengo dal Centro Destra …., ma non dall’estrema Destra , provengo da una Destra democratica quella che anche Lei signor Melacca tempo fa ha tentato di avvicinare cercando di iscriversi in AN. Altra cosa cerchi di informarsi meglio io non ero nel PDL fino a 5 giorni fa.
    Ora concludo e spero di non dover replicare . il tempo cerco di dedicarlo a cose serie non alle chiacchiere . Buongiorno a tutti i lettori di IVG

  3. Scritto da Aurelio Bianchi

    Perchè non avevi capito come funziona l’Idv savonese?
    Non avevi capito che queste persone erano entrate soltanto perchè c’erano possibilità di carriera, e della politica non gliene frega niente?

    Nel pd ci sono troppi concorrenti, nell’idv c’era una preteria deserta, da riempire alla svelta.
    La politica savonese è questa.
    Sedie e mattoni!

  4. IronMan
    Scritto da IronMan

    . . . e Quaini/Mr. Bean che dice ? su Bagozzi paracadutato dall’alto (stile vecchio sistema partitico – da quelli dell IDV sempre avversato)? sulle scelte fatte a Loano ?

  5. IronMan
    Scritto da IronMan

    . . c’è baruffa nell’aria. . con buona pace dei “commentatori seriali” pro-sinistra (o contro-centrodestra) tipo @hitech, @prettydog, @sampei, etc. che non vedono mai la trave nel loro occhio, ma solo la pagliuzza in quello altrui. . .