IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Discarica del Boscaccio, progetto di ampliamento: via libera dalla Regione

Regione. C’è l’accordo con gli enti per l’ampliamento della discarica del Boscaccio di Vado Ligure. La delibera è stata siglata lo scorso 21 giugno tra Regione, Provincia di Savona e Comune vadese, oltre all’intesa raggiunto sul fronte progettuale con la EcoSavona, che gestisce l’impianto, che aveva presentato le integrazioni richieste dal VIA regionale. A seguito delle modifiche è arrivato il via libera da parte della giunta regionale. Per il Boscaccio sono state pianificate volumetrie, che dovranno garantire una capacità di smaltimento per almeno i prossimi due anni. Due mln di metri cubi lordi è l’indicazione approvata nella delibera. Per il Boscaccio previsto anche un nuovo impianto per il trattamento della parte umida dei rifiuti.

La Regione, comunque, ha evidenziato nella delibera di approvazione alcuni azioni necessarie sul fronte del piano rifiuti: ridurre entro due anno il conferimento in discarica di rifiuti urbani, incentivare la raccolta differenziata anche porta a porta o di prossimità, con la richiesta di un + 5% nella raccolta; infine che l’80% della superficie riservata al progetto di ampliamento venga destinata solo per lo smaltimento di rifiuti del proprio bacino di utenza.

L’ok al progetto del Boscaccio apre le porte all’approvazione del piano provinciale dei rifiuti, anche se resta ancora il passaggio del prossimo Consiglio provinciale in programma domani, martedì 28 giugno, nel quale il parlamentino di Palazzo Nervi dovrà pronunciarsi sull’accordo di programma sottoscritto tra gli enti locali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da juan

    TOH!!!! guarda caso il comune di vado …famoso ambientalista o simile non dice niente e i vadesi si ciucceranno anche l ampliamento ….complimenti!!! votateli ancora e continuate a seguirli …brancaleonici !!!ahahahahahah MA FATEMI VERAMENTA IL PIACERE !!! VOGLIO VEDERE CHI HA IL CORAGGIO DI RISPONDERMI!!

  2. Scritto da Paolo

    Le discariche sono la tomba della raccolta differenziata. Dove il ciclo integrato si chiude con la valorizzazione energetica la raccolta differenziata funziona, dove si chiude tutto con la discarica la raccolta differenziata è marginale. E qui non siamo un’eccezione: dicariche e raccolta differenziata marginale.

  3. Scritto da Resist

    Gran parte dei comuni “dorme”sul problema “raccolta differenziata”.
    L’ampliamento del Boscaccio servirà a poco se non si attiva velocemente un sistema di raccolta differenziata in tutta la Provincia…
    o è ancora vivo il partito dell’ inceneritore che è il responsabile primo di tutti questi ritardi????