IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Depuratore ingauno ed EcoAlbenga, Andreis (Pd): “Fallimentare gestione del centro destra”

Albenga. “Credo che la vicenda del depuratore di Villanova dimostri il fallimento politico del trio Vaccarezza-Marson-Guarnieri (ed aggiungerei Melgrati che cercava di uscire dai pasticci del suo impianto comunale…), i quali con una serie di manovre hanno cercato di affossare il progetto del depuratore ingauno, portando il tutto sotto la gestione della Servizi Ambientali”. Sono le parole del segretario del Pd ingauno Alessandro Andreis che attacca duramente l’operato delle amministrazioni di centro destra nel ponente sul progetto di depurazione, in attesa che si arrivi ad un pronunciamento definitivo anche in assemblea ATO.

“Abbiamo perso tempo prezioso ed ora la Regione attraverso l’opera dell’assessore Briano ci ha messo una pezza, e speriamo che questo importante progetto comprensoriale prenda il via, per la tutela del nostro mare, della nostra acqua del turismo e dell’agricoltura” aggiunge il segretario del Pd.

Dal depuratore ai rifiuti, Andreis non risparmia critiche al Comune di Albenga e direttamente al sindaco Guarnieri sulla gestione della EcoAlbenga: “Il sindaco brancola nel buio, non condivide con nessuno le eventuali soluzioni al problema del socio privato neppure con i vertici dell’azienda, indicendo e cancellando gare di assegnazione servizio, contattando altri gestori (come la Servizi Ambientali) senza sapere che non possono sostituirsi così su due piedi all’EcoAlbenga, proponendo di giorno in giorno diverse soluzioni ai lavoratori. In questo modo mortifica nei risultati una delle migliori raccolte porta a porta della Liguria, che proiettava  Albenga nelle dimensioni di una città europea, moderna sostenibile” conclude il segretario Andreis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gierre

    Sarà colpa mia che non ci arrivo, ma, sbaglio o in campagna elettorale avevano promesso di riportare la raccolta dei rifiuti a cadenza quotidiana? Mi sono perso qualcosa? Non sarà che si sono accorti che non è poi così male la raccolta a giorni alterni e così prolungano il beneficio derivante dal minor costo? Se lo volessero fare veramente basterebbe comunicare che da domani la raccolta ritorna quotidiana: alle comodità ci si abitua velocemente. Non sarà per caso uno di quegli argomenti che si sono utilizzati solo a scopo elettorali, vero?

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Hanno evidenti problemi a governare l’ordinario. Figuriamoci temi così ostici… In piu’ accusano pure altri problemi di dissidi interni..
    La vedo grigia per Albenga.

  3. belfagor
    Scritto da belfagor

    “In questo modo mortifica nei risultati una delle migliori raccolte porta a porta della Liguria, che proiettava Albenga nelle dimensioni di una città europea, moderna sostenibile” conclude il segretario Andreis.”
    Ma vaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!! avete comperato VOI i bidoni senza pedale, la gente deve imbrattarsi le mani per gettare i sacchetti….. avete costretto la gente a tenersi la spazzatura in casa per giorni….. avete tolto i bidoni dalle frazioni col risultato che i sacchetti per strada vengono massacrati dagli animali e la spazzatura è tutta sparsa per le strade…… VERGOGNA!!!!!!! e poi parlate di
    migliore raccolta!!!!!!!!!!!!!!!!!