IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coldiretti: “Tracciabilità e territorialità come risposta alle emergenze sanitarie”

Più informazioni su

Savona. “I consumatori della provincia di Savona non hanno nulla da temere dall’emergenza hamburger generata dalla Germania e sfociata in Francia. Nella nostra provincia, in particolare nella Val Bormida nota per gli allevamenti bovini, si allevano ottime razze da carne, tra cui la Piemontese, in condizioni di benessere animale, in capo a piccole e medie imprese agricole, ove il bovino è seguito anche dai servizi sanitari con grande capillarità”. Lo precisa in una nota la Coldiretti savonese.

“Purtroppo, la situazione attuale di mercato non premia l’impegno degli allevatori. Le emergenze sanitarie estere dovrebbero far emergere la necessità di dare alla produzione italiana e savonese, in particolare, maggiore attenzione, anche nelle diete alimentari, ove spesso il consumo delle carni rosse è limitato.

“Vogliamo evitare che la psicosi dell’hamburger si estenda anche ai nostri prodotti, com’è successo con le verdure – sottolinea Paolo Calcagno, presidente provinciale Coldiretti -. I nostri agricoltori seguono le indicazioni sanitarie che vengono impartite dal livello centrale e periferico. Inoltre, l’intensificazione dei controlli di questi giorni, ci fa essere tutti tranquilli sulla salubrità e qualità delle nostre carni”.

Aggiunge Ghiso Stefano presidente della C.A.B. – Cooperativa Allevatori Bestiame: “La carne che si acquista presso i punti vendita CAB è carne di prima qualità di pura razza Piemontese provenienti esclusivamente dai migliori allevamenti dell’entroterra Savonese.
E’ garantita ed etichettata secondo i più rigorosi criteri di igiene, qualità e rintracciabilità stabiliti dal Ministero e certificata e garantita dal Consorzio Tutela della Razza Piemontese”.

“Nella filiera savonese – conclude Ghiso – , oltre alla trasparenza, siamo in grado di assicurare l’etichettatura e la tracciabilità, per cui il consumatore, dal semplice scontrino della bilancia, può risalire all’azienda agricola che ha prodotto la carne. Siamo pronti come CAB a stipulare contratti anche con la ristorazione. Dunque, nella provincia Savonse, si può stare assolutamente tranquilli rispetto a certe preoccupanti situazioni generatesi in altri paesi Europei”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.