IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cantieri Baglietto, la Rsu: “Occasione persa, ora salvaguardare i lavoratori”

Varazze. “La mancata cessione della Baglietto a EffeBi è una brutta notizia considerato gli impegni importanti che il gruppo di Viareggio si era assunto rispetto ai posti di lavoro e al piano industriale”. Lo afferma in una nota la Rsu dei Cantieri Baglietto di Varazze.

“Senza entrare nel merito delle ragioni che hanno ostacolato la cessione è difficile comprendere come le problematiche legate alle concessioni possano essere emersa solo ora, causando la rottura al momento del rogito notarile. La questione delle concessioni era nota e se ora è diventata uno scoglio insormontabile il conto non lo devono pagare ancora una volta i lavoratori, che da più di un anno tirano avanti con la cassa integrazione (quando c’è) e ora vedono sfumare la possibilità di rientrare a lavorare nonostante il mercato sia in ripresa. Se per la procedura la condizione sospensiva chiesta da Balducci è inaccettabile parimenti ora si deve trovare un’altra opzione che, senza porre questa condizione, garantisca però le condizioni occupazionali e gli investimenti industriali proposti da EffeBi”.

“I tempi stringono, troppi mesi sono passati perdendo occasioni di lavoro. Ora è necessario che la procedura trovi al più presto un imprenditore serio che dia le stesse garanzie ai tre siti produttivi e ai lavoratori a cui si era giunti dopo i diversi incontri avuti con EffeBi. È altresì necessario che Galantini si impegni a cogliere le occasioni di lavoro che si presentassero per non paralizzare i cantieri. Chiediamo con forza – conclude la Rsu -che, in questa partita che si gioca tutta a La Spezia, il Comune di Varazze e la Provincia di Savona agiscano rapidamente e con decisione in difesa degli interessi del cantiere e dei lavoratori di Varazze”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.