IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcetto: in campo Scapoli, Ammogliati e Divorziati del Comune di Albenga

Più informazioni su

Albenga. Dopo il successo riscosso dalla prima edizione, svoltasi lo scorso settembre presso i campi da calcio a cinque “Rossi – Cristaudo” sul lungomare Andrea Doria ad Albenga, ritorna domani il triangolare calcistico dell’amministrazione comunale.

Si tratta di un’iniziativa benefica che vedrà fronteggiarsi a Bastia d’Albenga esponenti di Giunta, Consiglio e dipendenti di Comune e di società partecipate, organizzata e promossa da Aldo Marino, consigliere comunale con delega allo Sport, con la collaborazione e la partecipazione dell’ente di Promozione Sportiva Riviera Soccer e della squadra Albingaunia 1928, fresca vincitrice del campionato di Terza Categoria, che fungerà ancora una volta da sponsor d’eccezione, mettendo a disposizione le proprie divise ufficiali.

A causa dell’alto numero di entusiastiche adesioni da parte di amministratori, consiglieri e dipendenti, l’evento, in programma alle ore 8,30 presso i campi in sintetico della frazione di Bastia, prevede lo svolgimento di un vero e proprio triangolare, con la presenza di tre squadre (Scapoli, Ammogliati e Divorziati). La prima edizione del torneo fu vinta dalla formazione degli Scapoli, che riuscirono a superare con grandi margini entrambe le squadre avversarie. Rispetto alla “prima uscita”, la seconda edizione del torneo presenterà due assenze illustri, quelle del vice sindaco Schneck, portiere degli Sposati (per un infortunio conseguente all’ultima partita) e dell’assessore al Turismo Vannucci, capitano e bomber dei Divorziati, per impegni istituzionali. Tra le new entris, invece, il comandante della polizia municipale, Gaetano Noé, e un nutrito gruppo di vigili urbani.

Data l’eccezionalitàdell’evento, e lo scopo a sfondo benefico, l’Associazione Italiana Arbitri, grazie alla mediazione decisiva della sezione di Albenga, ha dato nuovaente il permesso a un proprio rappresentante ingauno, l’artbitro Riccardo Villa, per dirigere ufficialmente l’incontro. La squadra che uscirà vincitrice dal torneo deciderà a quale ente benefico devolvere il ricavato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.