IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Allarme G8 dopo gli scontri in Val di Susa

Più informazioni su

“Non ci sono più scuse, dopo gli scontri di Chiomonte in Val di Susa e le minacce di ripetere le violenze in occasione dell’anniversario del G8 di Genova, è necessario un ripensamento di tutti gli organizzatori e delle istituzioni per evitare che l’anniversario del luglio 2011 si trasformi in occasione di scontri e devastazioni..”.

”Già da alcuni mesi abbiamo apertamente denunciato il serio pericolo che gruppi antagonisti stiano dando vita a progetti di scontro e attacco alle forze dell’ordine, approfittando del teatro predisposto da molte associazioni e confederazioni sindacali organizzatrici di incontri e dibattiti sul decennale del G8. I precedenti scontri occorsi in occasione delle ultime manifestazioni studentesche e degli operai di Fincantieri, a cui ora si aggiungono le palesi minacce dei NoTav e dei gruppi antagonisti di varia natura, fanno presagire, purtroppo, che i citati incontri organizzati si possano facilmente trasformare in appetitose occasione di scontri.”

“Finalmente anche le istituzioni si sono accorte di detti pericoli e le informative di Polizia ci danno ragione sui timori che avevamo da tempo denunciato. Le minacce sul web e le prime azioni ( ‘apposizione dello striscione contro Spartaco Mortola, la scritta apparsa sui muri di Genova no justice no peace, assassinato dallo stato rivolto a Carlo Giuliani) fanno presagire che il desiderio di vendetta dei no global si possa effettivamente concretizzare. Ancora una volta ci troviamo costretti a richiedere un ripensamento a tutte le associazioni organizzatrici (Acli, CGIL etc..) affinché gli animi non vengano ulteriormente esasperati e gli incontri non siano facile occasione per nuovi scontri. Anche le istituzioni, per primo il Comune, si assumano le responsabilità relative: non sono bastati i 26 milioni di euro di danni subiti dalla città di Genova nel 2001 per ripensare e rivedere i progetti di celebrazione del 10° anniversario?”.

Matteo Bianchi, segretario Provinciale Generale COISP, Sindacato Indipendente della Polizia di Stato

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.