IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Trunzo (Idv) attacca Ciangherotti sul campo solare comunale

Più informazioni su

Albenga. “La coerenza, si sa, non è una virtù comune, eppure a volte bisognerebbe tornare un pò indietro con la memoria, ricordandosi ciò che si era detto in passato, prima di recitare slogan e proclami”. Così Gabriele Trunzo dell’Italia dei Valori inizia a lanciare il suo attacco all’amministrazione comunale di Albenga ed in particolare all’assessore Ciangherotti. “‘Meno rotonde e più servizi sociali!’ si urlava per le strade, lamentandosi del lavoro svolto dall’ex assessore Alfonso Salata, eppure questa amministrazione ha riempito la città con nuove, fastidiose, rotonde, aumentando i costi dei più importanti servizi sociali a disposizione del cittadino” precisa Trunzo.

“Non si può far finta di niente poi, se il buon assessor Ciangherotti, per richiamare l’attenzione su di se, con un’abile e astuta mossa, ha comunicato a mezzo stampa l’intenzione di non escludere nessuna famiglia tra quelle che hanno proposto domanda per usufruire del servizio del campo solare comunale. Sono state pervenute, infatti, 113 domande a fronte degli 80 posti messi a disposizione e di questo, prima che come al solito ci vengano messe in bocca parole non nostre, siamo più che lieti. Tuttavia sembra che il buon assessore si sia dimenticato che lo scorso anno i posti disponibili erano 130” osserva Trunzo.

“Cercando di essere razionali, quindi, ci si accorge subito che c’è qualcosa che non va, dato che era sempre lo stesso Ciangherotti a criticare Salata quando considerava troppo pochi i 120 posti a disposizione nel 2009. E a proposito di buona memoria, che dire di quando l’assessore si era lamentato per l’aumento di 30€ della retta ad opera della passata amministrazione, quando con lui l’aumento è stato da 280€ a 350€ al mese? Se qualche anno fa erano pochi i 120 posti, perchè quest’estate sono stati inizialmente ridotti a 80? Si dice che a pensar male, a volte ci si azzecca e i più maliziosi potrebbero vedere in questo un semplice tentativo di ‘farsi bello’ agli occhi dei cittadini, passando per l’ennesima volta come il salvatore della città, siccome grazie al suo buon cuore, adesso tutti i 113 bambini potranno accedere al servizio” aggiunge l’esponente dell’Idv.

“Servizio che, mi sembra opportuno ripetere, era stato diminuito da lui stesso, prevedendo 80 posti contro i 130 dell’anno scorso. Speriamo almeno che i genitori che davvero sono in difficoltà, potranno avvalersi degli esoneri previsti in base all’ISEE, anzichè pagare i 350€ al mese e che questo aumento venga sfruttato per migliorare davvero la qualità del servizio” conclude Trunzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.