IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, triangolare calcistico del Comune per beneficenza: vince la squadra Nera foto

Albenga. Venerdì sera i campi in sintetico di Bastia d’Albenga hanno ospitato, come da programma, la seconda edizione del triangolare calcistico del Comune di Albenga, iniziativa benefica organizzata e promossa dal consigliere comunale con delega allo Sport Aldo Marino, con la collaborazione dell’ente di promozione sportiva Riviera Soccer e la ASD Albingaunia 1928, la quale ha fornito le divise alle tre formazioni.

A causa di alcune assenze illustri, specialmente nella compagine dei Divorziati, rispetto alla prima edizione del torneo (che si svolse lo scorso settembre sul campo Rossi-Cristaudo sul lungomare, con affermazione degli Scapoli sugli Ammogliati e sui Divorziati), gli organizzatori hanno deciso di comporre tre squadre miste, abbandonando la suddivisione precedentemente utilizzata.

La formazione uscita vincitrice, con un netto distacco rispetto alle sfidanti, è stata così la temibile e inarrestabile squadra Nera, che schierava l’ispettore Lodovico “saracinesca” Spiota in porta, il consigliere comunale Nicola J. Podio in difesa, il presidente della Palazzo Oddo srl Alessandro Chirivì e lo scattante comandante della polizia municipale Gaetano Noé sulle fasce, con l’ispettore Franco Aurame, già capocannoniere e stella degli Scapoli nella precedente edizione, come punta centrale, e con il vice sindaco Roberto Schneck in veste di allenatore e general manager. Al secondo posto, sconfitta di misura in finale, la squadra in maglia Giallorossa, che schierava il presidente del Consiglio comunale Massimiliano Nucera, i consiglieri comunali Aldo Marino (in splendida forma, autore di alcune reti da cineteca), Manuel Barbo e il responsabile dell’Ufficio Informatica del Comune di Albenga Paolo Carrera.

Fanalino di coda la formazione in casacca Azzurra, vera squadra materasso del torneo, perdente in ogni incontro (e, in un caso, persino incapace di segnare reti). Di fronte alla superiorità degli avversari, nulli si sono rivelati gli sforzi e il fiato dell’attaccante Michele Neri, consigliere d’amministrazione della Scuola Materna Ester Siccardi, sorretto dal consigliere comunale Bruno Robello De Filippis in veste di regista, dall’addetto stampa Cristiano Bosco, dal dipendente di EcoAlbenga Alessandro Cisaria in difesa e dal vice presidente di EcoAlbenga Guido Lugani in porta. A nulla è servita l’entrata in campo a sorpresa del segretario della Lega Nord di Albenga Giuliano Caleffi, da molti considerato l’arma segreta: in ogni occasione, gli Azzurri, peraltro rimasti in inferiorità numerica per l’espulsione di Bruno Robello De Filippis per insulti all’arbitro (“Gli ho dato del comunista”, ha spiegato l’interessato) sono stati sommersi di goal, non senza polemiche. “Abbiamo pagato le pessime scelte del nostro allenatore-giocatore Guido Lugani, che ha composto la formazione lasciando che i pezzi migliori passassero agli avversari – dichiarano amareggiati Michele Neri e Cristiano Bosco -. Dopo questa brutta figura, che non ci meritavamo, nutriamo seri dubbi sulle sue capacità strategico-sportive”.

Come già accaduto lo scorso settembre, l’intero ricavato della serata, frutto delle donazioni da parte dei partecipanti e del nutrito pubblico, sarà devoluto in beneficenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.