IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, presidio di Forza Nuova contro le politiche sull’immigrazione clandestina

Albenga. Presidio di Forza Nuova e Nuova Destra Savonese in piazza del Popolo ad Albenga a partire dalle ore 16 di venerdì 1 luglio contro la politica del governo che, invece di concentrarsi sui problemi economici delle famiglie italiane, sarebbe responsabile di “politiche sciagurate” che avrebbero favorito l’immigrazione clandestina.

“Forza Nuova ha sempre sostenuto, in tempi non sospetti, che in tempo di crisi economica le poche risorse a disposizione debbano essere messe a disposizione per i cittadini italiani, per aiutare le piccole e medie aziende sempre più strozzate da un fisco opprimente e dai tassi usurai delle banche, per concedere maggiori borse di studio per i giovani italiani e liguri, per migliorare le infrastrutture, per garantire un minimo di stato sociale ai nostri anziani, per mettere in atto degli ammortizzatori sociali per coloro che perdono il lavoro, per costruire case popolari, per permettere ad una famiglia italiana di potersi semplicemente permettere ad avere un figlio – si legge in una nota – Governo nazionale, regione Liguria e amministrazioni comunali, indifferentemente di centro destra o centro sinistra, con le loro politiche sciagurate, anti nazionali ed anti europee, invece, preferiscono investire sull’arrivo di immigrati clandestini che in base alle legge attualmente in vigore, una volta entrati illegalmente in territorio nazionale, dovrebbero essere immediatamente espulsi”.

“In particolare – si legge ancora nel comunicato – Forza Nuova condanna l’atteggiamento della Lega Nord, che esprime il Ministro dell’Interno che predica bene ma, come al solito, razzola malissimo, che si è resa complice di aver di fatto regolarizzato in poche settimane migliaia di clandestini ( caso unico in Europa) ora liberi di circolare sul territorio nazionale. Invece la Regione Liguria con l’assessore Rambaudi in primis, con il tacito assenso del centro destra e della Lega Nord, continua a prendere per i fondelli i liguri, sostenendo che non arriveranno più navi cariche di clandestini dalla Sardegna e dalla Sicilia ma chiedendo contestualmente, al Ministero della Difesa, la disponibilità ad utilizzare le caserme dismesse liguri per ospitare centinaia di nord africani che sbarcano alle prime luci del giorno nel porto di Genova e che poi vengono smistati alle varie provincie liguri. La presenza di clandestini liberi di girare per le vie del centro delle nostre città ( il caso di Ventimiglia docet) senza una meta, alla disperata ricerca di soldi per comprare alcool, per fare uso di sostanze stupefacenti, per molestare le donne, per aumentare il degrado, non sarà più permesso e tollerato. Forza Nuova e Nuova Destra Savonese con Ugo Ghione chiamano a raccolta i cittadini di Albenga ad unirsi per questa battaglia che non è di destra nè di sinistra, ma una battaglia di buon senso e di civiltà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Semina

    Allora…
    come ben avrai capito dal mio intervento precedente, non sono concorde alla tua linea di pensiero.
    Inizierei, ponendo l’accento sulla citazione illustre che hai usato (fuori dalle p….e), fatta da un esponente politico del quale sinceramente provo vergogna per il posto che occupa.
    Cmq torniamo in tema,noi siamo stati immigrati e siamo stati trattati male……ok……( anche noi però all’estero non siamo stati, in molti casi, rari esempi di etica, esportando oltre alla pizza e ai gelati anche la criminalità organizzata made in italy ).Vorrei porti un quesito…Tu sinceramente, ti senti più corretto a fare come in Belgio dove nelle miniere di Bois du Cazier e la più famosa Marcinelle successero cose incresciose nella piena indifferenza del rispetto e di ogni buona norma etica nei confronti di chi è precisamente COME TE??!!??
    Oppure preferisci trincerarti dietro alle belle tradizioni casa e chiesa del buon italiano medio,che solo perchè si tratta di altre etnie manderebbe infondo al mare chi cerca RIFUGIO nel nostro bel Paese ??
    A sentire certe cose sembra che non si riesca a comprendere che non sono qui in ferie,stiamo parlando di rifugiati,profughi,gente che scappa da realtà che non pregherei nemmeno per il mio peggior nemico !!!
    Io poi, non voglio essere cattivo ma quali sono le motivazioni ????
    Gli stupri?? Leggendo le statistiche, che non sono fatte da faziosi comunisti, più della metà avvengono dentro le mura domestiche…E quelle fatte da stranieri sono una minoranza molto esigua….Per il discorso alcool e droga evito di rispondere perchè mi sembra ridicolo….
    Pongo fine al mio intervento per non dilungarmi troppo..
    Sarei lieto rispondessi ai quesiti che ti ho posto…

  2. Cristiano
    Scritto da Cristiano

    Credo che la politica ha preso per i fondelli i cittadini onesti.
    si parla sempre di proffughi, ma invece sono solo clandestini.
    alla faccia vorrei essere anche io un clandestino, a Bardineto ci sono e mangiano a sbaffo al Piccolo Ranch a spese nostre per un periodo di 18 mesi ed credo che gli danno un tot al giorno di €. E vero anche noi siamo stati Emigranti ma non ci hanno mai trattato con questo criterio, anzi si sono tirate su le maniche ed hanno cominciato a sudare per farsi riconoscere. Quello che non fanno i nostri cari Clandestini, azzz si lamentano anche che non hanno questo o quello, che dobbiamo darci i soldi, ma stiamooo scherzando o dobbiamo cominciare a fare di testa nostra farci giustizia da soli? Non ci portate a questo perchè poi sono cavoli amari per tutti.
    certamente bisogna aiutarli ma a casa loro sensa che i nostri cari politici vendano armi nei loro paesi, ma solo strumenti per il benessere ed il progresso del loro paese.
    e vero Albenga fà proprio schifo, biciclette messe sui marciapiedi che incombrono al passaggio e nei vicoli del centro storico, risse ubriachi eccc. ecc. vogliono stare quà!! ok
    rispettano le nostre leggi, le nostre usanse e le nostre credenze, altrimenti fuori dalle p…..e
    essere buoni non vuol dire essere coglioni

  3. Scritto da Semina

    Volevo solo sottolineare il fatto che facciamo parte di un’unione chiamata UE, e che gli altri stati, anche con governi di destra, hanno tutti accolto gli immigrati, cercando di farli diventare una risorsa, anzichè un problema. Voi vi preoccupate che questa povera gente vi levi il lavoro, e non dite niente quando “i grandi” del nostro Paese speculano i soldi pubblici? Ragionate, perchè con il vostro modo di pensare non si può andare avanti! Nemmeno nella prima metà del secolo scorso ci sono riusciti.