IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, i ciclisti “tartassati” rispondono alle multe con una “Biciclettata tra le torri”

Più informazioni su

Albenga. Una “Biciclettata tra le torri” per incentivare l’uso di un mezzo ecologico in un momento in cui molti ciclisti ingauni lamentano pochi spazi per circolare in città e vengono tartassati da multe piuttosto severe.

L’iniziativa è di un gruppo di cittadini che vogliono sensibilizzare ancor più l’opinione pubblica sull’uso della due ruote “verde”. L’appuntamento è per sabato 11 giugno in piazza San Michele alle ore 18.00 (partenza alle ore 18.15) per una pedalata non competitiva che si snoderà per tutta la città e che vuol unire allegria e rispetto per l’ambiente.

“La nostra non vuole essere un’iniziativa polemica, anche se crediamo che chi si muove in bici debba essere incentivato, e non penalizzato con multe giuste, ma molto rigorose, bensì propositiva – dicono gli organizzatori – La nostra idea è quella di sensibilizzare la cittadinanza all’uso della bici, un mezzo agile e che non inquina. Per questo crediamo che Albenga abbia bisogno di più piste ciclabili e più percorsi sicuri. Ci mettiamo sia dalla parte del ciclista, sia da quella del pedone: perché sarebbe illogico giocare a metterli l’uno contro l’altro, perché chi usa la bici è esso stesso, e prima di tutto, un pedone. Albenga, grazie alla sua conformazione, ha la possibilità di creare una grande pista ciclabile urbana, che colleghi tutte le zone della città. Vogliamo che la bicicletta sia non solo uno sport, non solo un passatempo per il tempo libero, ma soprattutto mezzo di trasporto alternativo, ecologico e sostenibile”.

La biciclettata percorrerà molte vie di Albenga: si partirà da piazza San Michele, si uscirà dal centro storico attraverso via Enrico d’Aste, si percorrerà il Ponte Rosso fino alla rotonda di Vadino e si tornerà indietro verso il mare, pedalando per via Trieste, viale Italia, Lungomare Andrea Doria, per poi tornare, attraverso viale Che Guevara, via Patrioti, via dei Mille, Viale Martiri della Libertà, via Genova e piazza Torlaro, nel centro storico, dove, sempre in piazza San Michele, verrà offerto un aperitivo per tutti i partecipanti. “Questa non vuol essere un’iniziativa politica, ma una spinta civica per contribuire positivamente a migliorare la nostra città”, precisano gli organizzatori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giangi

    Infatti : basterebbe solo VENIRE INCONTRO ALLE ESIGENZE DEI CITTADINI anziche trovare il modo per ostacolarle…(solo perchè la precedente amministrazione aveva cercato di farlo, magari non benissimo, anzi, ci sarebbe il modo per migliorarle ed allora saremmo tutti d’accordo nei complimenti )

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Basta ripristinar el’originaria viabilità del ponte, così come progettato, colaudato, inaugurato e utilizzato fino a ieri, con le PISTE CICLABILI SUL MARCIAPIEDE LARGO. POSSIBILE CHE ORA ARRIVA LO SCIENZIATONE E SI CREDE ONNIPOTENTE E CAMBIA TUTTO. MA CHI E’???!!!
    Dieghito, fatti un giro per albenga e vedi un po’ i sondaggi sul gradimento del tuo ministero come sono messi…:-)…. IRRIPETIBILI I COMMENTI ì……..

  3. Scritto da Resist

    La BICI….ALLUNGA LA VITA…(a meno che non incontri un ubriaco al volante).

  4. Scritto da il liquidatore

    il problema sta nel creare piste ciclabili adeguate, nè sui marciapiedi nè in strettoie…nè tantomeno lasciarle sfrecciare contromano.
    e dove ci sono le piste ciclabile farle utilizzare per esempio sul lungofiume martiri della foce spesso i ciclist sono sulla carreggiata!

  5. Scritto da 3106907

    Non si può sicuramente girare per Albenga in bicicletta senza rischiare la vita! Si pensa a fare i dossi fuori città per far rallentare le macchine, mentre in centro città non si fa nulla per limitare il traffico!!