IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, rinforzi per le forze dell’ordine: Melgrati attacca l’assessore comunale Agostini

Alassio. “L’assessore Agostini chiede aiuto a me quale Consigliere regionale per aumentare gli organici delle Forze dell’Ordine impegnati ad Alassio in estate nella lotta all’abusivismo commerciale. Premesso che il già “camerata” Agostini, oggi “compagno” potrebbe farsi aiutare dai suoi colleghi di lista del Pd, molto più vicini di me al “compagno” Burlando; quando ero sindaco io dicevo e facevo le stesse cose che stanno facendo loro, con gli stessi risultati se non migliori”. Così dichiara Marco Melgrati consigliere regionale del Pdl.

“Il problema rimane pressoché irrisolvibile alla luce delle leggi e delle normative in corso, ma la demagogia – continua l’esponente del Pdl – con la quale in campagna elettorale la lista di Avogadro ha affrontato il problema ci fa dire che oggi dovrebbe usare la bacchetta magica per risolvere un problema che altri non sono riusciti a risolvere”.

“Di vero c’è – prosegue Marco Melgrati – che quando ero sindaco io avevo chiesto ed ottenuto al Ministero dell’Interno, tramite i buoni uffici del Ministro Scajola e della Sottosegreteria Viale di avere nel periodo estivo aggregati da altri commissariati per la Polizia e Carabinieri. Non mi risulta che l’attuale sindaco lo abbia fatto ed il risultato è che quest’anno non ci sarà personale in più a dare manforte agli uomini delle Forze dell’ordine di Alassio che già presidiano il territorio”.

L’esponente del Pdl poi spiega: “per quanto riguarda la Polizia Locale voglio ricordare ancora una volta che se il Sindaco Avogrado non avesse riassunto i quindici dipendenti dell’acquedotto, lasciandoli nella Sca, soggetto privato, aderendo alle preoccupazioni di questo personale che diversamente sarebbe stato svincolato dalle protezioni in vigore per l’Ente Pubblico avremmo avuto in questi anni 15 posti in più nella pianta organica da destinare a giardinieri, cantonieri e polizia locale”.

“Sono comunque a disposizione dell’assessore Agostini, che ricordo ha fatto parte in silenzio della passata amministrazione di centro destra per cinque anni, per cercare comunque ogni soluzione volta a migliorare se non a risolvere questo problema”, conclude Marco Melgrati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. belfagor
    Scritto da belfagor

    caro hi-tech…. i venditori abusivi vanno perseguiti semplicemente perchè producono ricchezza…in nero e danneggiano chi come me e, spero anche te, paga le tasse…..viene controllato dal’ufficio delle entrate….. ecc. ecc. e comunque non credo ce se ci fossero un paio di poliziotti in più in giro si possa parlare di una città militarizzata.
    Un inciso…. la risorsa principale della nostra regione è il turismo, mi pare giusto fare in modo che la gente che decide di venire in vacanza da noi possa stare tranquilla.

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Una bella cittadina militarizzata, ti piacerebbe vero, avere una guardia a disposizione di ogni roeseo e grassottello nababbo turista…? ..tutti a proteggere la pace e tranquillità dei famelici bottegai alassini… Se anche questa amministraizone stà prendendo la brutta strada di dar la caccia ai venditori neri ..allora significa che ci siamo sbagliati anche stavolta.

  3. Scritto da Alex

    Comunque non servono dei vigili in più come nons ervono dei polizziotti, perchè intanto Alassio avrà inesorabilmente sempre meno gente.
    Guardate gli istat e riflettete!!

  4. Scritto da Alex

    Non è che il caro Marco ora è geloco perchè gli altri invece di parlare vogliono fare?
    Cos’è stare in regione con i voti degli Alassini ed aiutarli vale solo quando la giunta è di destra e non quando è civica filo sinistra?
    Ma allora non si fa il bene della città ma solo della poltrona…o sbaglio??
    Dai facciamo qualche proposta costruttiva ed aiutimoci un po’ tra tutti, se andiamo avanti così chiudiamo sia gli Hotel, I residence ed anche i mobilifici…..

    P.s. Qualche locale per i giovani nuovo? Oppure paghiamo gabella e dazio a Loano??