IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, Melgrati: “Pesa pubblica sulla strada per Moglio… bella fantasia dell’assessore Agostini”

Più informazioni su

Leggo sui media locali della proposta fantasiosa dell’assessore Agostini, che peraltro in 5 anni di maggioranza con il centro-destra non ha mai fatto una proposta organica, non ha mai aperto bocca per un suggerimento o un parere, ma ha sempre avvallato e votato tutte le delibere dell’amministrazione Melgrati (e nessuno lo ha mai forzato a farlo!!!), mentre ora è diventato una fucina di idee, peraltro alcune scontate e non di competenza o di applicazione del Comune di Alassio, come la richiesta pleonastica dell’allungamento della pista dell’aeroporto di Villanova, della posa in opera di una pesa pubblica sotto il ponte della ferrovia della strada per Moglio.

Premesso che molte autobotti con il calcestruzzo non passano da Alassio, ma dalle stazioni di carico dell’entroterra arrivano alla collina di Alassio da Caso, allora dovremmo mettere una pesa anche sulla strada che da Caso va alla collina di Moglio e Solva, passando da Vegliasco; un’altra pesa dovrebbe essere posizionata sotto il cavalcavia ferroviario di Solva, ed un’altra ancora sotto il cavalcavia di Via Diaz per via Neghelli e San Rocco.

Al di la dei costi per queste quattro pese pubbliche, con sensori collegati alla centrale della polizia municipale, necessari per far scattare la pattuglia dei VV.UU. per le sanzioni, bisogna tener conto dei possibili allagamenti che, ogni volta che c’è un acquazzone, interessano i sottopassi ferroviari… E poi che cosa si inventerà l’assessore Agostini  per segnalare alla Polizia Municipale i camion troppo pesanti? Un segnale laser visivo come quello a Gotham City per Batman? Potrebbe essere una ulteriore attrazione turistica…

E poi chi esercita il controllo? E se la pattuglia che parte immediatamente non c’è? La polizia municipale è composta da 20 agenti, gli stessi in organico del primo mandato Avogadro (altra “balla” di Avogadro della campagna elettorale, quella che quando c’era lui c’erano più vigili); di questi 7 non possono essere impiegati sulla strada, perché in possesso di certificati medici che ne impediscono l’utilizzo fuori dall’ufficio; ne rimangono 13, compreso il comandante, che calcolando tre turni giornalieri, le ferie, i recuperi riposo, le malattie, le gravidanze, quando c’è anche il turno di notte, portano ad avere 3 agenti per turno in giro per la città…la difficoltà non è fare le regole, che peraltro esistono già, non sono certo una invenzione del Sindaco Avogadro…la difficoltà è quella di farle rispettare, con la scarsità dei mezzi a disposizione…

Infatti, passato quasi un mese dalle elezioni, gli extracomunitari sono sempre gli stessi, anzi aumentano… Sulla spiaggia è un passaggio e un fastidio continuo,  non è cambiato nulla.

I venditori di rose sono sempre di più e infastidiscono i clienti di bar e ristoranti la sera, come e più di prima… I mercatini abusivi, come quello di piazza Araldi Durante, sono sempre più floridi e in espansione… 
In compenso il consigliere delegato Lucchini, dopo aver capito che ai proclami non riescono a seguire i fatti, ha dato le dimissioni dalla delega, denunciando di fatto quell’impotenza a realizzare la tolleranza zero promessa in campagna elettorale. Quando si ferma un extracomunitario, per il sequestro della merce servono due ore di scartoffie per ogni pratica…se poi è irregolare, apriti cielo!!!

E questa è un’altra delle bufale dichiarate da Avogadro in campagna elettorale che viene piano piano ad essere smascherata…

Non servono per debellare il fenomeno i pattuglioni che vengono fatti, oggi come ieri, con l’aiuto di polizia e carabinieri.
Ricordo che negli ultimi 5 anni  di amministrazione Melgrati sono stati fatti più di 3000 sequestri di merce contraffatta e abusiva.

Ma tanto che gli frega ad Avogadro?!? Le elezioni, ormai, sono vinte e gli alassini gabbati!!!

Marco Melgrati
Consigliere Regionale

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. viro
    Scritto da viro

    Ma tanto che gli frega ad Avogadro?!? Le elezioni, ormai, sono vinte e gli alassini gabbati!!!

    Stesso discorso vale per lei Sig. Melgrati……..ormai le elezioni sono perse, si metta l’animo in pace e lasci governare chi le ha vinte in santa pace.

  2. gabbiano
    Scritto da gabbiano

    Speriamo che tutto quello che non hai ancora sentito non dipenda dal fatto che è ancora troppo presto.

  3. Scritto da Alex

    Ennesima occasione persa…per stare zitto!!
    Ma come mai con Avogadro ancora non ho sentiti problemi di permessi edilizi? Non ho ancora sentito sottotetti con problemi? Non ho ancora sentito permessi bloccati per presunte irregolarità?
    Forse andando via qualcuno le cose si fanno unpo’ meglio?
    Ai posteri o meglio ai Cittandini l’ardua sentenza