IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al via la stagione dell’Opera Giocosa con i “Carmina Burana”

Più informazioni su

Savona. Sabato 18 giugno, alle 21.15, i Carmina Burana di Carl Orff aprono la stagione estiva dell’Opera Giocosa alla Fortezza del Priamàr di Savona.

“Opera-cantata” in un atto, al Priamàr va in scena la versione cameristica per soprano, tenore, baritono, coro, coro di voci bianche, due pianoforti e percussioni diretta da Gian Marco Bosio. Solisti saranno il soprano Daniela Zerbinati, il tenore Giuseppe Veneziano, il baritono Bruno Pestarino e tre i cori coinvolti: Coro Lirico “Mario Panatero” di Alessandria, diretto da Gian Marco Bosio; Coro Lirico e Voci Bianche “P. Mascagni” di Savona, diretto da Gianluca Ascheri; Coro di Voci Bianche dell’Istituto Musicale “Alfredo Casella” di Novi Ligure, diretto da Raffaella Tassistro. Al pianoforte, Gianluca Ascheri e Roberto Mingarini e alle percussioni Alessandro Cardinali, Dario Doriani, Daniele Lunardini, Michele Vannucci.

Caratterizzati da un’insistenza ritmica quasi ossessiva, dall’uso di strumenti percussivi e da una declamazione stentorea, i Carmina sono scritti sul testo di medievali “canzoni profane per cantori e cori da eseguire col sussidio di strumenti e di immagini magiche”, in particolare su 24 testi poetici contenuti in un importante manoscritto del XIII secolo, il Codes Latinus Monacensis, proveniente dal Monastero di Benediktbeuern in Baviera. L’opera è strutturata in un prologo e tre parti e non segue una trama precisa, ma parte della struttura della composizione si basa sul concetto del giro della Ruota della fortuna: infatti sulla prima pagina della raccolta dei poemi è rappresentata la ruota con quattro frasi posizionate intorno a quest’ultima. Gli argomenti sono satirico, morale, amoroso, moralistico sacrale e canti bacchici e conviviali. I testi sono tutti scritti in latino eccetto quarantasette scritti in tedesco. I Carmina Burana di Carl Orff furono rappresentati per la prima volta l’8 giugno del 1937 a Francoforte sul Meno. La prima rappresentazione italiana invece si tenne al Teatro alla Scala in Milano il 10 ottobre 1942.

La biglietteria, presso il Teatro Comunale Chiabrera, P.zza Diaz, 2 – Savona, avrà i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 19; sarà comunque possibile acquistare il biglietto presso la Fortezza del Priamar un’ora prima dello spettacolo e direttamente on line sul sito www.operagiocosa.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.