IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accordo mancato per i Baglietto, i sindacati: “Otto mesi persi, intervengano le istituzioni”

Varazze. La delegazione sindacale di Varazze del cantiere Baglietto, appresa la notizia del mancato accordo tra l’azienda e la Effebi per la cessione dopo l’incontro di ieri sera alla Spezia, eprime il proprio disappunto.

“E’ inaccettabile – dichiarano i sindacati – che dopo otto mesi di trattative tra Balducci e Galantini e quattro incontri sindacali che avevano portato ad un’intesa sul passaggio dei lavoratori, ad un giorno dall’appuntamento per la firma del rogito notarile per il trasferimento dell’azienda, cedente e cessionario scoprano che non ci sono le condizioni dell’accordo, impedendo la definizione positiva del concordato”.

“Balducci e Galantini – proseguono – hanno perso otto mesi procrastinando la pesante situazione di incertezza e difficoltà in cui versano i lavoratori e le loro famiglie, proprio in un momento in cui la nautica dà segnali di ripresa e il cantiere sta lavorando”.

“La Rsu del cantiere di Varazze e la Fiom di Savona ribadiscono la disponibilità a firmare l’accordo con Baglietto e EffeBi secondo i termini contenuti nella bozza presentata ieri sera alla delegazione sindacale – sottolineano -. Giunti a questo punto, chiediamo l’immediato intervento delle istituzioni a garanzia delle finalità produttivo/occupazionali in virtà delle quali il tribunale ha omologato il concordato. Rispetto alla tutela del reddito dei dipendenti chiediamo l’immediata proroga della Cigs che è in scadenza il 7 luglio prossimo”.

“Riguardo al sito di Varazze – concludono -, chiediamo la tutela della destinazione dell’area a sito produttivo cantieristico e la titolarità della concessione della darsena in capo al futuro proprietario del cantiere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.